Benevento, Vigorito: “A forte rischio la campagna abbonamenti”

Benevento, Vigorito: “A forte rischio la campagna abbonamenti”

"La mia società ha già notificato, un po' di tempo fa, l'intenzione di voler acquistare lo stadio e spero di incontrarmi a breve con l'amministrazione comunale"

3715
SHARE

Oreste Vigorito

Nel tardo pomeriggio odierno, presso il Complesso San Vittorino di Benevento, il presidente del club giallorosso, Oreste Vigorito, è intervenuto al dibattito “Il futuro del Sannio e le sue eccellenze”, organizzato dal Corriere della Sera e dal Corriere del Mezzogiorno. Il massimo dirigente giallorosso ha parlato anche delle tematiche relative alla sua squadra, a partire dal campionato di serie A concluso meno di un mese fa. Ecco le sue dichiarazioni: “Aver disputato un campionato di serie A ha dato visibilità a una città che meritava di essere conosciuta per essere apprezzata ancora di più. È arrivata una sconfitta sul campo che accettiamo, ma l’atteggiamento dei tifosi, della città e della stessa società hanno fatto sì che alla sconfitta sul campo ha fatto seguìto un vero e proprio consenso da parte di tutte le forze sociali e sportive che hanno riconosciuto che il nostro pubblico merita di stare nell’olimpo del calcio italiano. Purtroppo non giocano i tifosi, non gioco io, ma i calciatori e quest’anno ci è andata male”. 

Questione stadio - “Al di là delle buone intenzioni esternate nell’agosto del 2017, ad oggi sono rimasti gli interventi fatti da parte della società. Probabile, in virtù di ciò, che la campagna abbonamenti non parta proprio. La mia società ha già notificato, un po’ di tempo fa, l’intenzione all’amministrazione comunale di voler acquistare lo stadio e quest’ultima ha mostrato un interesse ad approfondire questa tematica. Spero di incontrarmi a breve con l’amministrazione e mi auguro anche che dopo quest’incontro qualche nuvola di troppo venga spazzata via. Se aspettassimo i prossimi mesi per dover fare ciò che dovevamo fare l’anno scorso sarà un po’ difficile mettere in piedi un’attività agonistica. Vorrei avere uno stadio per la gente, ma se i lavori non dovessero partire a breve io gli abbonati non saprei proprio dove collocarli e ciò mi rattrista molto”. 

Calciomercato - “Il calciomercato inizierà ufficialmente il 1° luglio e nei prossimi giorni il nostro direttore sportivo sarà a Milano per degli incontri”.