Il Segretario Provinciale CONAPO di Benevento Livio Cavuoto è stato ricevuto dal...

Il Segretario Provinciale CONAPO di Benevento Livio Cavuoto è stato ricevuto dal Prefetto

Il Segretario Provinciale del CONAPO ha avuto modo di evidenziare le criticità del Comando VVF di Benevento circa la carenza di personale operativo, di automezzi e l’approssimarsi della stagione estiva per la gestione delle emergenza incendi

91
SHARE

livio cavuotoIl Segretario Provinciale CONAPO, in seguito ad una richiesta formale di incontro, è stato ricevuto ed ha avuto modo di evidenziare le criticità del Comando VVF di Benevento circa la carenza di personale operativo, di automezzi dedicati per incendi boschivi e le conseguenti criticità che si evidenzieranno con l’approssimarsi della stagione estiva per la gestione delle emergenza incendi.
Il giorno 15 Maggio è stata convocata dal Prefetto di Benevento una delegazione dell’OS CONAPO, presenti il segretario provinciale Livio Cavuoto, il segretario aggiunto Christian Francesca e il componente di segreteria regionale Eligio Forgione, contestualmente è stato convocato il Dirigente del Comando Provinciale VVF  Benevento Ing. Michele Di Tullio; in rappresentanza della Prefettura il Vicario del Prefetto Dott.ssa Ester Fedullo.
Dice Cavuoto: “Soddisfatto dell’incontro, mi sono rivolto personalmente al Prefetto rappresentante generale del governo sul territorio della nostra Provincia, per mettere la sua persona e il suo ufficio a conoscenza delle problematiche del Comando VVF di Benevento”.
Il CONAPO sempre in prima fila per i diritti dei Vigili del Fuoco questa volta intende evidenziare le criticità sempre maggiori presenti in ambito provinciale per portare soccorso alla popolazione.
“Le carenze di organico, anche in mansioni specifiche e fondamentali quali quelle degli autisti unito alla vetusta e all’insufficiente parco automezzi per la lotta agli incendi boschivi rischiano di mettere in pericolo la sicurezza degli operatori del soccorso e di dilatare pericolosamente i tempi d’attesa per la popolazione in caso di emergenza.
A questo si aggiunge un coordinamento a dir poco lacunoso con gli altri enti che concorrono nel compito di affrontare le eventuali emergenze impedendo il coordinamento delle operazioni ai Vigili del Fuoco, come norme e buon senso vorrebbero.
La mancanza di fondi, in seguito ai sempre maggiori tagli economici, e la riduzione dei Centri di Spesa impediscono ai Comandi Provinciali, anche in caso di situazioni emergenziali gravi, la possibilità di richiamare, in autonomia,  personale al di fuori del normale orario di lavoro.
Fanno notare Francesca e Forgione che nell’ambito del Soccorso tecnico urgente, un ritardo anche di pochi minuti può fare la differenza tra la salvezza e il disastro e solo la buona sorte, fin ora, ha evitato gravi ripercussioni sul territorio, sulla popolazione e sul personale. Come Cassandra da tempo lanciamo accorati appelli in merito all’attuale situazione e come Cassandra siamo rimasti finora inascoltati, abbiamo quindi portato a conoscenza dell’Ufficio e della persona del Vicario del Prefetto su queste evidenti criticità del Dispositivo di Soccorso Tecnico Urgente della nostra Provincia”.
Il segretario del CONAPO Livio Cavuoto, conclude affermando la soddisfazione per l’esito e il clima dell’incontro fortemente collaborativo e proficuo, tra il CONAPO, il Comandante Michele Di Tullio e il rappresentante del Prefetto Dott.ssa Ester Fedullo, le parti avendo riconosciuto la fondatezza delle problematiche messe in evidenza dal CONAPO Benevento, si sono espresse a favore di una risoluzione per evitare rischi e disagi agli operatori della sicurezza e ai cittadini.
La Prefettura si è impegnata a far sì che tali criticità possano essere risolte o quantomeno ridimensionate.
Il CONAPO non può esimersi dal ringraziare per l’attenzione e la disponibilità il Prefetto di Benevento Dott.ssa Paola Galeone e il Vicario Dott.ssa Ester Fedullo.