La follia genera arte, Sinergie 2018

La follia genera arte, Sinergie 2018

Si è concluso ieri, 11 giugno, il ricchissimo evento culturale, giunto alla sua quarta edizione. Premiata ancora una volta la cooperazione artistica

507
SHARE

 

sinergieSinergie 2018, come del resto dice il nome stesso, mette insieme tutte le diverse forme di arte, in particolare pittura e scultura, quest’anno 56 artisti per 91 opere in “sinergia” con le diverse declinazioni di artisti, come narratori, poeti, attori. E’ ideato e curato da Antonella Botticelli e nasce dalla convinzione che l’unione di cultura, bellezza e ricerca interiore potrà favorire lo sviluppo armonico dell’essere umano, a beneficio dei singoli e della società tutta. La programmazione dell’evento si è presentata ad ampio spettro, portando in scena narrativa e poesia, teatro sperimentale e teatro amatoriale, musica e soprattutto tutto ciò che aveva come comune denominatore la follia. Per cui la follia il tema di questa edizione 2018, la quarta, declinata in ogni accezione.

La follia protagonista di ogni evento perché tema che quest’anno è stato ricorrente sia nelle narrazioni che nella cinematografia che nelle pubblicazioni “ e poi perché siamo in un momento sociale di estrema follia” per far capire che di follia si può vivere e anche bene, perché gli artisti in genere sono folli o è semplicemente la follia che crea gli artisti “ ma è comunque da un istinto folle che nasce un’opera d’arte” ha spiegato Antonella Botticelli.

La prima edizione aveva una ventina di artisti in mostra ed era in un luogo molto piccolo, man mano è cresciuta raccogliendo sempre più artisti, ma soprattutto un numero sempre più alto di artisti a latere che hanno voluto partecipare, tanto che ad oggi si contano dai due ai tre eventi. Botticelli ringrazia gli artisti certamente che permettono di dar vita a “Sinergie” ogni anno, ma soprattutto ringrazia la Provincia di Benevento che gli ha permesso di usufruire degli spazi di una sede storica della città, quale la Rocca dei Rettori.

Anche quest’anno tutti gli eventi sono stati di altissimo livello, registrando un gran numero di pubblico nonostante la concomitanza con altri eventi in città, a dimostrazione che il target piace e la proposta culturale anche. Tra tutti gli appuntamenti, hanno destato maggiore attenzione quelli dedicati alla legalità, organizzati da Angela Ilenia Adamo perché hanno coinvolto moltissimi bambini, inoltre due declinazioni artistiche molto particolari: la presentazione di un libro di Rita Pacilio che ha letto alcuni passi in dodecafonia e un artista, Antonio Vitale che ha tenuto un’estemporanea teatrale, espressione teatrale tra le più difficili, con tema la “follia”, coinvolgendo il pubblico.

Una ricca scena culturale quella di “Sinergie 2018” che è già a lavoro per la prossima edizione.