Olimpia Volley, dopo i primi colpi di mercato ecco le riconferme

Olimpia Volley, dopo i primi colpi di mercato ecco le riconferme

Va completandosi il roster dell'Olimpia Volley in vista del prossimo campionato

87
SHARE

Troncone,Matarazzo,Sposito[1]Dopo i primi colpi di mercato dei giorni scorsi, in casa Olimpia Volley San Salvatore Telesino arrivano le prime riconferme. Le schiacciatrici Serenella Matarazzo, Eleonora Troncone e il libero Serena Sposito, continueranno, infatti, la loro avventura con il sodalizio telesino che sarà guidato dal nuovo trainer Nico Borghesio.“Sono davvero felice di poter giocare un’altra stagione con la maglia dell’Olimpia Volley – ha commento Serena Sposito – come sempre sono animata da grande entusiasmo e voglia di proseguire questo importante progetto che mi ha abbracciata, amata e di conseguenza fatta sentire parte integrante di questa realtà. Non vedo l’ora di ricominciare a lavorare, perché finire la stagione con una sconfitta e per giunta in finale, ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca. Sono pronta per una nuova avventura, con una squadra che sulla carta già promette ottime cose. Conosco già alcune compagne e anche l’allenatore che ho visto lavorare con grande professionalità e determinazione. Ringrazio il presidente Antonio Campanile e la società  tutta per la fiducia dimostratami”.
Determinanti, nella scorsa stagione, anche le prestazioni di Eleonora Troncone: “Sono molto contenta di questa riconferma – ha dichiarato la schiacciatrice – che per me è simbolo di estrema fiducia da parte della società. Lo scorso anno è stato caratterizzato da forti emozioni e da un finale che ha lasciato un bel po’ di amaro in bocca. Sono sicura che questa nuova stagione sarà altrettanto entusiasmante, magari con un finale dal sapore diverso”.
Sempre analitica e professionale l’esperta Serenella Matarazzo: “Quella appena conclusa è stata una stagione intensa nonostante io sia scesa in campo soltanto a partire dal girone di ritorno ma oltre che intensa sono costretta a dire che è stata una stagione amara visto l’epilogo. Oltre la delusione della sconfitta in gara tre ho ben impresso nella mente e nel cuore ciò che l’Olimpia Volley San Salvatore è stato per me ed è per questo che alla chiamata del ds e del presidente non ho potuto che rispondere si. Colgo l’occasione per ringraziarli della fiducia datami nella scorsa stagione e per quella che mi stanno dimostrando tutt’oggi, la stima e l’affetto ricevuti dalla società e dalle compagne mi inorgogliscono e mi confermano che la pallavolo ti da l’opportunità di crescere come atleta ma anche come persona ed io, che sono una fautrice del provare a migliorarsi e a crescere sempre e a qualunque età, ho ancora voglia di farlo. Per cui non vedo l’ora di rindossare scarpette e ginocchiere, nonché la mia amata numero 9, per scendere in campo con la fame di vittoria di sempre ed un unico obiettivo: alzare le dita al cielo in segno di vittoria. Ho un sogno e spero che quest’anno io possa liberarlo dal castigo del cassetto in cui l’ho relegato e non potevo avere palcoscenico migliore se non San Salvatore e i suoi tifosi”.
“Ho sentito telefonicamente le ragazze – ha chiosato il presidente Antonio Campanile – in loro ho percepito la comune voglia di riscatto, dopo l’epilogo della scorsa stagione. Faremo bene, questo è sicuro. Voglio spendere una parola per le riconferme di Troncone e Matarazzo: qualcuno aveva messo in giro voci di un possibile accordo tra loro ed altre società. I fatti hanno dimostrato ben altro”.