A San Marco dei Cavoti un megacroccantino di oltre 61 metri, battuto...

A San Marco dei Cavoti un megacroccantino di oltre 61 metri, battuto il vecchio record

114
SHARE

torroncino-san-marcoMissione compiuta. I maestri dolciari di San Marco dei Cavoti si superano ancora una volta realizzando un mega-croccantino da record di ben 61,60 metri, “mangiandosi” il risultato del 2016 quando l’opera gastronomica raggiunse i 56 metri.
Questo trionfo di cioccolata e torrone è stata creata, come da consuetudine, lungo via Roma, nel cuore del borgo del Sannio, nell’ambito della 17esima edizione della “Festa del Torrone e del Croccantino” che si concluderà domenica prossima, 17 dicembre 2017.
Grande soddisfazione per gli organizzatori di uno degli eventi più attesi ed autentici della Campania gastronomica; infinita gioia per i turisti ed i visitatori giunti a San Marco dei Cavoti proprio per assistere alla preparazione del mega-croccantino: una volta realizzato il record, il croccantino è stato tagliato in piccole porzioni e gustato dai presenti.
“Siamo davvero felici di questo primo weekend  - ha sostenuto Massimilano Quintiliani, direttore artistico dell’evento, che assieme al progettista della Festa, Roberto Formato, è l’artefice dell’edizione 2017 della Festa del Torrone e del Croccantino – specialmente domenica mattina, grazie anche ad una splendida giornata di sole, abbiamo registrato un vero e proprio boom di presenze, tra turisti, “gastronauti”, camperisti e persone giunte dai borghi sanniti”.
Quintiliani si è poi soffermato sull’impegno dei oltre 40 ragazzi dell’Istituto Alberghiero “Don Peppino Diana” di Colle Sannita che hanno lavorato senza sosta “producendo oltre 1500 porzioni di finger-food e garantendo così l’ottima riuscita della “Piazza Gastronomica”. Un impegno, quello dei ragazzi dell’Alberghiero, che non è passato inosservato: “Il 16 dicembre - ha proseguito Quintiliani - ci sarà un’importante tavola rotonda dove getteremo le basi per la realizzazione, a San Marco dei Cavoti, della scuola internazionale di pasticceria. Gli chef del futuro saranno proprio loro: intendiamo dare agli studenti più meritevoli la possibilità di formarsi in una scuola del genere”.
Il primo weekend della Festa del Torrone e del Croccantino è stato un vero e proprio bagno di folla con tante persone che hanno raggiunto uno dei borghi più belli del Sannio apprezzando gli itinerari, gli scorci del centro storico e le attività collaterali inserite nel ricco programma della manifestazione.
Tra i momenti maggiormente apprezzati della Festa, lo “show-cooking” del pastry-chef Fabrizio Barbato che ha incantato la platea con spettacolari degustazioni didattiche. Gioia e partecipazione quando a prendersi la scena, nella mattinata di domenica, sono stati i “Baby-Pasticcioni”: tantissimi bimbi si sono divertiti creando piccoli dolcetti tra croccantino e cioccolata.
L’evento riaprirà al pubblico sabato 16 e domenica 17 dicembre con le prelibatezze dei Maestri Torronai del borgo in gran mostra, con gli show-cooking di Maria Antonietta Caraccio e della Slow Food, con le degustazioni didattiche e tanta musica all’interno del Palacrok.
SHARE