Scegliamo Montesarchio, Damiano: “Maggiore vivibilità e sicurezza nelle frazioni”

Scegliamo Montesarchio, Damiano: “Maggiore vivibilità e sicurezza nelle frazioni”

Sicurezza e vivibilità, sono queste le due parole chiave del programma di rilancio del sindaco uscente

1046
SHARE

scegliamo Montesarchio

Sicurezza e vivibilità. Sono queste le due parole chiave del programma di rilancio che il sindaco uscente, Franco Damiano, intende portare a termine nei prossimi cinque anni di governo. “Un programma concreto – ha detto più volte anche nel comizio elettorale di ieri sera a Varoni – inserito all’interno degli ultimi decreti già approvati, tra cui quelli sul nuovo Piano Urbanistico Comunale licenziato la settimana scorsa”.

Sulle frazioni, in particolare, Damiano intende concentrare ogni sforzo, partendo proprio dalla sicurezza, per garantire ai residenti una maggiore serenità. È già stata prevista una implementazione delle telecamere di videosorveglianza che saranno installate anche nelle zone più a “rischio” della periferia. Nella frazione di Varoni, in particolare, stanno partendo importanti lavori di riqualificazione, a cominciare dal rifacimento del piazzale antistante la Chiesa di Maria Assunta in Cielo. “L’obiettivo – ha puntualizzato Damiano – è quello di trasformare quest’antica frazione, rendendola una zona residenziale, preservandola da interventi disordinati”. Di qui a qualche settimana sarà posta, infatti, la prima pietra per la costruzione di un complesso di ben 45 mini – villette destinate a famiglie monoreddito e giovani coppie. Un piano di edilizia economica popolare molto importante che prevede, tra l’altro, il ripristino di una vecchia strada di collegamento, con la costruzione di un nuovo sistema fognario. Sul versante agricolo, invece, il nuovo Puc prevede importanti novità che vanno nell’interesse delle aziende che, quotidianamente, vivono del lavoro nei campi. Il nuovo strumento urbanistico di fatto sopprime il vecchio vincolo di parco agricolo, dando la possibilità solo alle aziende agricole di edificare in questa zona dove, fino ad oggi, non era neppure possibile mettere su una serra.

Sul palco, insieme a Damiano, consiglieri ed assessori uscenti ma anche volti nuovi della politica. Come Antonio Luciano e Sonia Damiano, che hanno deciso di candidarsi per contribuire ad apportare maggiore incisività, concretezza e passione politica nell’interesse di tutti.