Tratta Benevento-Napoli, M5S: “Continueremo a vigilare su De Luca e la Giunta...

Tratta Benevento-Napoli, M5S: “Continueremo a vigilare su De Luca e la Giunta Regionale”

Tratta ferroviaria Benevento-Napoli, i lavori finiranno ad ottobre

115
SHARE

treno“La situazione della cosiddetta Valle Caudina, la rete ferroviaria EAV che collega Benevento a Napoli, è indiscutibilmente critica.
Non lo è da oggi e certo non diventerà un esempio italiano di efficienza nei prossimi mesi. Però è opportuno aprire una seria discussione sulle sorti di questa importantissima arteria ferroviaria”: dopo l’on.le Erasmo Mortaruolo, che ha annunciato che non ci sarà nessuna soppressione sulla tratta della Valle Caudina che collega Benevento e Napoli, sull’argomento si espone il Movimento 5 Stelle, che elenca tutte le criticità della linea.

“La rete e il trasporto su di essa, come è noto, è di competenza regionale e come risaputo, purtroppo, poco è stato fatto per ammodernarla dal punto di vista infrastrutturale. I binari sono obsoleti, come l’intera linea elettrica, e attraversano un territorio idrogeologicamente poco stabile. Motivo per cui, da mesi, a causa di una frana, il tratto Benevento-San Martino Valle Caudina è chiuso e in sostituzione viene effettuato un discutibile servizio con bus.
I portavoce sanniti e i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle hanno ritenuto opportuno contattare direttamente la dirigenza per avere delucidazioni sui tempi di messa in sicurezza dello smottamento. La cordialità del confronto ha portato a raccogliere informazioni sui tempi di consegna dei lavori, ottobre 2018, e a definire un sopralluogo sull’area per meglio comprendere l’entità del danno. Danno, che a quanto ci è stato riferito, verrà risanato con un intervento definitivo che prevede un viadotto utile ad eludere del tutto il tratto franoso. Durante il confronto è stato anche affrontata la problematica relativa alla soppressione di alcune corse, così come avviene ogni anno nel periodo estivo. In tal senso è stato riferito che a fronte delle due corse che si volevano inizialmente sopprimere sarà tolta, in intesa con le sigle sindacali e i comitati dei pendolari, solo quella del mattino e sostituita l’ultima della giornata con il servizio su gomma. Inoltre, ci è stato confermato anche un intervento di ammodernamento del sistema di sicurezza che nei prossimi 3 anni dovrebbe portare a ridurre i tempi di percorrenza. Da parte del Movimento 5 Stelle continuerà, comunque, l’azione di controllo sull’azione politica della Giunta regionale per scongiurare l’irresponsabile attacco messo in atto dal Governatore contro le aree interne”.