16^ giornata Serie B, il Benevento a Vicenza a caccia di conferme

c__data_users_defapps_appdata_internetexplorer_temp_saved-images_14608938_10154573190944603_2928139469259782117_o

Si torna a giocare in trasferta dopo i due turni consecutivi in casa che hanno vista la Strega spiccare il volo. Lontano dal Vigorito il Benevento ha ottenuto l’ultimo successo nel monday night contro la Ternana: Baroni e i suoi hanno intenzione di ripetersi a Vicenza dove i veneti non hanno ancora vinto tra le mura amiche finora, nonostante il cambio in panchina che ha portato all’esonero di Lerda e all’arrivo di Bisoli, esperto della categoria. Il Vicenza al suo arrivo ha perso in casa contro il Perugia poi ha espugnato Trapani e perso nuovamente in casa, stavolta contro il Latina. A Vercelli la giornata scorsa 1-1. Finora 4 i punti conquistati da Bisoli che vuole iniziare a vincere anche al Menti davanti ai propri tifosi: 14 i punti conquistati sinora dai biancorossi, sempre 14 quelli che di fatto lo dividono dal Benevento.

QUI VICENZA
Bisoli ha dichiarato di aver provato davvero tutti i moduli per il suo Vicenza. La vecchia Lanerossi dovrebbe scendere in campo domani con un possibile 4-1-4-1, tutto dipende dal rientro di Galano che è stato convocato in extremis. Vita non convocato, ecco che il tecnico potrebbe cambiare nuovamente schieramento tattico: tra i pali Benussi, in difesa Pucino, Adejo, Esposito (in ballottaggio con Bogdan) e D’Elia (in vantaggio su Zaccardo). Davanti la difesa ballottaggio tra Urso e Rizzo col primo in vantaggio, poi centrali Signori e Siega con Bellomo e Giacomelli esterni e Raicevic unica punta. Il modulo potrebbe trasformarsi anche in 4-3-2-1 con Bellomo e Giacomelli più avanzati e vicini a Raicevic o un 4-3-1-2 con Giacomelli avanzato e Bellomo trequartista. Partirà dalla panchina l’ex Di Piazza, per due volte a Benevento. Quasi da escludere la presenza di Galano dall’inizio. Il Vicenza ha bisogno assolutamente di una vittoria casalinga e di punti che lo solleveranno dalla zona salvezza. Terzultimi, i veneti dovranno dare un’occhiata a Trapani e Cesena, quest’ultimo impegnato nello scontro salvezza contro l’Avellino.

QUI BENEVENTO
Stato d’animo totalmente diverso in casa giallorossa. Benevento reduce da una settimana da sogno dopo il 4-0 rifilato al Brescia e l’attenzione mediatica tutta sulla squadra di Baroni: Cragno e Ciciretti allo stage voluto da Ventura, visita alla casa di riposo San Pasquale e riflettori puntati sul fenomeno Benevento, la sorpresa della Serie B. Piedi per terra e calma, c’è tanto ancora da fare per raggiungere la salvezza al più presto. Baroni può contare su tutta la rosa ad eccezione di Bagadur che si è fermato in settimana e Cissé che lavora ancora a parte ma che è stato convocato per la trasferta vicentina. Il tecnico fiorentino va verso la conferma del 4-2-3-1 col probabile rientro di Melara che ha smaltito l’influenza. Buzzegoli ha dichiarato di star bene e di aver risolto anche lui il problema fisico che lo ha bloccato in queste ultime settimane costringendolo a partire dalla panchina. La formazione dovrebbe essere fatta: Cragno in porta, Venuti, Padella, Lucioni e Lopez in difesa. A centrocampo ballottaggio De Falco-Buzzegoli accanto a Chibsah. Trio di trequartisti Ciciretti-Falco-Melara a supporto di Ceravolo con Puscas pronto a dare il suo contributo a gara in corso. Gara che si presenta difficile alla vigilia e che il Benevento vuole smentire sul campo: confermarsi a questi livelli con prestazioni importanti già viste nelle ultime quattro uscite e che hanno fruttato quattro vittorie, senza subire reti tra l’altro. La squadra è convinta di fare bene ed è concentrata per evitare il black-out del mese scorso: attenzione massima per non incappare in qualche errore di distrazione proveniente dall’esterno. Alle 15:00 Vicenza-Benevento, un’altra dura battaglia che i supporters giallorossi sono pronti ad affrontare: più di 200 i sanniti alla volta di Vicenza, ma la prevendita chiuderà alle 19:00 di stasera. Encomiabili e alla ribalta nazionale, il valore aggiunto degli Stregoni sono loro.

PROBABILI FORMAZIONI:
VICENZA (4-3-2-1): Benussi; Pucino, Adejo, Esposito, D’Elia; Siega, Urso, Signori; Bellomo, Giacomelli; Raicevic.
A disposizione: Dani, Vigorito, Bogdan, Zaccardo, Rizzo, Smith, Cernigoi, Di Piazza, Fabinho, Galano, Orlando, Zivkov. All.: Bisoli

BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Padella, Lucioni, Lopez; Chibsah, De Falco; Ciciretti, Falco, Melara; Ceravolo.
A disposizione: Gori, Perucchini, Camporese, Gyamfi, Pezzi, Buzzegoli, Del Pinto, Jakimovski, Pajac, Cissé, Puscas. All.: Baroni

Lascia una risposta