Si è svolto questa mattina presso la Sala Blu dell’Università del Sannio in piazza Guerrazzi, il convegno “Città del Vaticano. Novanta anni di un piccolo grande Stato”, all’interno del quale è stato presentato il volume “Città del Vaticano”, dell’autore Francesco Clementi.

Clementi, professore di Diritto pubblico comparato presso l’Università di Perugia, in questo secondo libro si è soffermato sull’aspetto economico della Santa Sede. Al centro dell’analisi e del dibattito scientifico, la forma di stato “funzionale” della Città del Vaticano, in una accezione quanto mai attuale ed utile per affrontare le sfide dell’apertura all’universalità del messaggio e della missione della Chiesa cattolica, nei mutevoli scenari europei ed internazionali, oltre i concetti di sovranità e stato nazionale consegnatici dalla tradizione e riaffiorati nei recenti dibattiti politici, economici e giuridici. L’occasione è stata utile anche per approfondire l’evoluzione dei rapporti tra una enclave pontificia di tradizione come quella beneventana e la Santa sede in questi ultimi novant’anni.

All’incontro presente l’Arcivescovo di Benevento Felice Accrocca, insieme al neo Rettore dell’ateneo sannita, Gerardo Canfora, che ha aperto il convegno. L’autore si è soffermato sulla libertà di religione nel nostro Stato e la necessità di creare una legge che renda i cittadini liberi di seguire il proprio credo. Su questo fronte, secondo Clementi, lo Stato Vaticano è avanti rispetto al Governo italiano.

Le interviste a Clementi e ad Accrocca all’interno del video