1

A Paupisi nuovo caso di covid. Il sindaco: “Ancora enormi ritardi dall’ASL”

“Purtroppo un altro nostro concittadino è risultato positivo al COVID (contratto durante il servizio lavorativo) ed è stato posto in isolamento assieme al proprio nucleo familiare convivente. Ringraziamo questa famiglia per il forte senso di responsabilità nell’averci avvisato subito telefonicamente, anche perché si continuano a registrare enormi ritardi nelle comunicazioni ufficiali dell’ASL, errori nelle anagrafiche dei nominativi, omessi riscontri a richieste di chiarimento, in alcuni casi mancate comunicazioni ai diretti interessati”.

PONTE, BIMBO DELL’ASILO POSITIVO: CLASSE IN QUARANTENA

Così su Facebook il sindaco di Paupisi, Antonio Coletta, con una punta di veleno ha commentato il nono caso di positività al coronavirus riscontrato all’interno del Comune. “Al nostro concittadino – si legge – vanno i nostri più calorosi auguri di pronta guarigione e alla sua famiglia un grande abbraccio. Intanto continuiamo a ricordare a tutti di stare attenti, di utilizzare la massima prudenza nei contatti con gli altri , di evitare a tutti i costi assembramenti e di indossare sempre la mascherina. Di rispettare gli obblighi di legge contenuti nei DPCM e nelle ordinanze regionali. Un eccesso di zelo in questi casi non è mai fuori luogo e solo in questo modo si può tenere sotto controllo la dinamica dei contagi”.

NUNZIA DE GIROLAMO POSITIVA AL COVID

“Compreso questo caso, – precisa infine – si dovrebbero registrare allo stato attuale in paese circa 9 casi (sul report Asl fino a ieri ne erano indicati ancora 6, nonostante nostra comunicazione inviata al dipartimento di prevenzione ed epidemiologia di diversi giorni fa, comunicazione a cui non ha fatto seguito riscontro alcuno)”.