Abbattimento pini, Altrabenevento: “Il parere alla Soprintendenza non può essere chiesto”

Riceviamo e pubblichiamo la nota inviataci da Altrabenevento, a firma di Sandra Sandrucci, che pone nuovamente l’attenzione sul possibile abbattimento dei pini di viale Atlantici.

Domani il sindaco Mastella incontrerà i funzionari della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio con la speranza di ottenere il parere favorevole all’abbattimento dei pini del viale Atlantici.

Il Comune di Benevento sostiene che quegli alberi sono pericolosi e ritiene di poterlo dimostrare grazie a tre presunte perizie che invece sono contraddittorie e certamente non sufficienti neppure per ipotizzare la distruzione di un patrimonio pubblico.

La prima è stata redatta ad ottobre 2018 dall’agronomo Maisto, consulente della società Barretta Garden che si è aggiudicata il servizio di verde pubblico, potature e abbattimenti di alberi di alto fusto a Benevento. È stata effettuata con il metodo V.T.A. cioè indagine visiva senza il ricorso a indagini strumentali e prevedeva l’abbattimento di 4 (quattro) alberi, stranamente i primi e gli ultimi dei filari di destra e di sinistra. 

La seconda perizia è stata effettuata sempre e solamente con metodo V.T.A a febbraio 2020 dall’agronomo Di Bello, anch’egli consulente della società Barretta Garden, e prevede, incredibilmente, l’abbattimento di 68 pini.  

Ma l’amministrazione Mastella ritiene che la perizia idonea a giustificare l’abbattimento di tutti i 125 alberi del viale Atlantici sarebbe quella firmata dall’agronomo Aniello Andreotti del Servizio Forestale della Regione Campania.

Invece, il predetto funzionario non ha mai firmato, né avrebbe potuto farlo, alcuna perizia per conto della Direzione Generale per le politiche agricole, alimentari e forestali della Regione Campania. Infatti, tale parere avrebbe potuto esprimerlo solo il dirigente di quel servizio con apposita Determinazione che però non esiste.

Pertanto, la procedura per il richiesto parere della Soprintendenza sulla ipotesi di abbattimento dei pini del viale Atlantici è assolutamente priva di idoneo presupposto perché nessuna delle tre presunte perizie sulla pericolosità di quegli alberi può giustificare la delibera di Giunta Comunale n. 41/2020 e la successiva relazione del dirigente Iadicicco per la interlocuzione con la Soprintendenza“.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.