Acqua, c’è l’ordinanza per uso potabile. Mastella: “Valori nella norma, indagheremo”

a cura di Roberto Corrado e Guido del Sorbo

Terminata la riunione a Palazzo Mosti con il sindaco Clemente Mastella, l’amministrazione, Gesesa, Asl, Arpac e il vicepresidente della Regione Fulvio Bonavitacola collegato da remoto. Emessa ordinanza che consente l’uso potabile dell’acqua alle utenze servite dal pozzo di Pezzapiana, con la comunicazione dell’Asl di valori rientranti nella norma in base ai nuovi rilievi effettuati da Arpac. Ecco quanto dichiarato dal primo cittadino in conferenza stampa: “Voglio dire a cittadini e titolari delle attività che l’acqua bevuta in questi anni è pulita. Occorre massima collaborazione istituzionale ma non posso accettare, e lo denuncio, quello che è avvenuto in questi giorni perché ha portato al linciaggio, a inveire nei miei confronti e con lo sciacallaggio dell’opposizione. Denuncerò penalmente chi ha scritto che ho avvelenato l’acqua: fosse stato così avrebbero già da tempo chiuso i pozzi. Sono intervenuto in seguito alla lettera dell’ASL per cui risultava un valore di contaminazione pari a 250, manco a Solofra. È una cosa che può capitare in maniera anomala ma non si può passare da dati allineati ad avere dati anomali. I valori si aggirano attorno all’1. I fontanini sono buoni: come si fa ad arrivare a 250? Ma da sindaco ho il dovere istituzionale di rispettare il dato dell’ASL e dunque emettere ordinanza. L’Arpac però dovrebbe lavorare notte e giorno in una situazione emergenziale come questa, così come stiamo facendo noi. Ho chiesto a Finanza e Municipale di contrastare gli sciacalli che hanno alzato il prezzo dell’acqua. Stanno indagando. Ringrazio Bonavitacola e De Luca, la riunione è stata molto positiva. Prima proposta accolta: d’ora in avanti Asl e Comune collaborino con le analisi. Nel 2020 prima delle elezioni Regionali ci fu il caso del fontanino. A pensar male si fa peccato…

Misure da attuare –Condanno la campagna allarmistica di corvi e cornacchie. Siamo in presenza di macchine: come mai si è verificato tutto ciò? Devo portare la mia comunità alla piena potabilità con la diga di Campolattaro ma quando arriverà non si sa. Martedì la Regione deciderà pacchetto di misure per l’acqua dei beneventani: uno riguarderà la caratterizzazione dei pozzi di Pezzapiana e anche Campo Mazzoni”.

Torano-Biferno – “La condotta che arriva a Benevento ha una portata limitata e questa strada non è praticabile. Utilizzeremo i campi di Solopaca ma dovrà essere fatta una nuova rete. L’adduttore di Campolattaro arriverà direttamente a Benevento. Quello relativo, invece, ai carboni attivi è un progetto già proposto in Regione ma bisogna valutarne l’utilità e per questo ci siamo fermati”.

Piano di caratterizzazione – “Il Piano di caratterizzazione era stato approvato ma qualcuno degli aderenti al patto ha posto delle obiezioni. Per cui si è elevato il costo ma è noto che il Comune ha dei problemi finanziari. Avvieremo anche con la Regione, ambito sannita ed Eic un piano di sicurezza delle acque per il 2025, previsto dal regolamento europeo. L’acqua è pubblica a prescindere e fosse stata in questo caso una gestione totalmente pubblica, dove avrei preso i soldi per la condotta o per la carbonizzazione? Forse bisogna anche ringraziare questa vicenda perché mai prima d’ora ci eravamo riuniti tutti al tavolo per affrontare la questione”.

Dati ultimo aggiornamento – “I valori dell’Arpac sono al di sotto di quelli della Gesesa, 1,1. Fontana Basile 1.5/10, Madonna delle Grazie 0.9, Piccinato 0.8. L’Asl quindi ha accertato la potabilità dell’acqua. Per me però non finisce qua e vorrò accertarmi per capire fino in fondo cosa è accaduto”.

Di poche parole e rattristato per quanto accaduto il Presidente della Gesesa, Domenico Russo: “I dati di Gesesa sono sempre stati regolari. Nessuna logica di contrapposizione con gli organi di controllo ma ripeto che i nostri dati in base alle analisi quotidiane fatte davano sempre valori prossimi all’1. Ci dispiace per i cittadini e per i disagi arrecati”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.