Agricoltura 4.0, prima giornata del forum: il Sannio Laboratorio della Campania

“L’agricoltura è uno dei settori che ha capito che doveva profondamente innovarsi. Queste giornate sono utile strumento anche di formazione”. Così Roberto Pierantoni, Segretario generale della Camera di Commercio di Benevento e direttore dell’azienda speciale Valisannio aprendo i lavori del Laboratorio organizzato dalla Camera di Commercio di Benevento, con la propria azienda speciale Valisannio, con Futuridea, in collaborazione con l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Benevento e l’Associazione Regionale Giornalisti Agricoli e Ambientali “Franco Landolfo”.

Moderati dal giornalista Pasquale Carlo (vice presidente Arga Campania), sono intervenuti Walter Nardone, presidente Ordine degli Agronomi e Forestali della provincia di Benevento; Carmine Nardone, Presidente Futuridea; Giuseppe Savino, Presidente dell’Associazione “Terra Promessa” e fondatore dell’Hub Rurale Vazapp; Nadia Savino, giovane imprenditrice alla guida dell’Azienda Agricola Biolu; Valentino Salvatore, creatore di Agrodigit; Luca Capobianco, co-fondatore di Vectis. 

“Lo sforzo da fare – ha detto Carmine Nardone -, in una fase epocale della trasformazione dell’agricoltura nel mondo, è sviluppare strumenti di nuova generazione, lavorare per un bio-territorio intelligente impegnandoci al massimo per trattenere i nostri giovani nel Sannio”. Giuseppe Savino ha illustrato l’Hub Rurale Vazapp, format di ascolto del mondo agricolo, con l’obiettivo di dare voce a duemila imprenditori agricoli in tutta la Puglia, per poi prepararsi ad arrivare nelle altre regioni italiane e iniziare un percorso a livello europeo. “A Expo si parlava di agricoltura 2.0, oggi si parla di 4.0 – ha commentato Walter Nardone, presidente ODAF Benevento -. La sintesi di tutto ciò è nella evoluzione del concetto di mondo agricolo tradizionale. Come agronomi faremo di tutto per divulgare nelle nostre aziende le innovazioni e i concetti che oggi sono stati espressi”. Interessanti le esperienze di Nadia Savino, giovane imprenditrice irpina alla guida di BioLu, azienda agricola che produce, trasforma e commercializza cereali, legumi e piante officinali; di Valentino Salvatore, fondatore di AgroDigit Srl, società di consulenza e trasferimento in agricoltura di precisione; e di Luca Capobianco, che insieme a Gianluca de Pascale ha fondato Vectis.

Hanno seguito il laboratorio anche gli studenti del Liceo Guacci e dell’Istituto Superiore Palmieri-Rampone-Polo di Benevento. È seguito un confronto tra le start up sannite che hanno incrociato le loro esperienze gettando le basi per un primo laboratorio permanente di idee della Campania. Domani il focus “Comunità e Territori Intelligenti: Agricoltura 4.0 / Cultura & Turismo 4.0”, tavolo di lavoro nell’ambito del progetto Punto Impresa digitale della Camera di Commercio di Benevento, proseguirà con gli interventi, tra gli altri, di: Caterina Meglio amministratore delegato di Materias; Ledo Prato, Segretario Generale Mecenate 90; Rosanna Purchia, Sovrintendente Teatro San Carlo; Serafino Paternoster, Coordinatore ufficio stampa Matera 2019 – Capitale Europea della Cultura; Maurizio Gemma, Direttore Film Commission Regione Campania.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.