Dopo le raccomandazioni bonarie, dopo gli appelli al buon senso, arriva un’azione forte di controllo sul territorio di Airola. I primi giorni della settimana hanno assistito ad una capillare attività di controllo al fine di verificare il rispetto della normativa vigente in tema anti-Covid.

Sono state 203 le vetture fermate, 78 gli esercizi verificati, un numero non precisato i pedoni sottoposti ad esame della autocertificazione. Alla fine sono state elevate 18 denunce a carico di quanti sono stato sorpresi per strada senza valida motivazione.

L’operazione ha visto l’attività congiunta della locale Stazione dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia municipale nonché della Polizia penitenziaria.

Ringrazio le Forze dell’Ordine per l’impegno profuso – così il sindaco Michele Napoletano – stanno operando da settimane con ancora maggiori intensità ed impegno al fine di gestire tale situazione emergenziale. Uomini e donne che si operano in prima linea per garantire sicurezza alla pubblica salute. Anche per rispetto del loro impegno, abbiamo il dovere di restare a casa e di non intasare le corsie degli ospedali. Rinnovo il mio appello: usciamo, uno per famiglia, con parsimonia e solo per motivi di reale necessità”.

Riconoscenza dal massimo esponente comunale anche all’indirizzo della Protezione civile

“Anche ai volontari la mia massima stima, il ringraziamento dell’Amministrazione che mi onoro di rappresentare e quello della Comunità tutta: stanno portando medicine agli anziani, mascherine a domicilio della cittadinanza, materiale didattico ai bambini. Un lavoro occulto, gratuito e prezioso che reca un servizio fondamentale alla nostra gente. Ai volontari, anche loro sovraesposti in questo momento, l’applauso simbolico di Airola tutta”.

Comunicato stampa