Airola, gran chiusura del programma natalizio con la “Cavalcata dei Magi” e...

Airola, gran chiusura del programma natalizio con la “Cavalcata dei Magi” e il presepe vivente

“Siamo orgogliosi – è il commento che viene dal sindaco di Airola, Michele Napoletano – di patrocinare questo evento che da anni, siamo ormai giunti alla nona edizione, da lustro e visibilità alla nostra cittadina".

SHARE

Cala il sipario sulle festività natalizie. Domani, domenica 6 gennaio, è in programma, infatti, il doppio evento rappresentato dalla “Cavalcata dei Magi” e dal “Presepe vivente”, momento che chiuderà il programma degli eventi dicembrini. Un appuntamento, quello promosso dal Comitato Corso Caudino San Pasquale nonché dai Frati minori, che si avvale del patrocinio della Pro loco cittadina, di Acli spettacolo e di Comune. “Siamo orgogliosi – è il commento che viene dal sindaco di Airola, Michele Napoletano – di patrocinare questo evento che da anni, siamo ormai giunti alla nona edizione, da lustro e visibilità alla nostra cittadina con un richiamo che nel tempo è divenuto sempre maggiore anche presso pubblico di fuori provincia. Desidero esprimere un ringraziamento specifico al presidente del Comitato, Domenico Ruggiero, da anni proposito e attivo sul territorio”.

A partire dalle 17:30 si svilupperà, con partenza piazza Nassiriya, la cavalcata con il coinvolgimento di sessanta figuranti in costumi d’epoca che sfileranno in direzione del Municipio, simbolicamente il “palazzo di Erode”, per poi puntare in direzione del Convento di San Pasquale dove, presso il locale sito ecclesiastico, si svilupperà un momento liturgico che culminerà con il “bacio al Bambino”. Uno sforzo tra associazionismo ed Istituzioni che conterà anche del supporto delle Parrocchie della Santissima Annunziata e di San Domenico nonché di quello di Airolandia, Gicara, Pan di zucchero, San Giovanni Battista e Amici del Borgo. Prima ancora, alle 15:30, si avrà quale anteprima, per la prima volta nella storia della più ampia rassegna, il presepe vivente che si spiegherà sui 4000 metri quadri del giardino di San Pasquale con l’impiego di 80 attori. Fede e tradizione per perpetuare un motivo di attrattività per la cittadina. “Mi preme sottolineare– conclude il sindaco Napoletano – l’attivismo del Comitato Corso Caudino San Pasquale che, oltre alla Cavalcata, propone durante l’arco dell’anno occasioni di cultura e di aggregazione quali il “Corso concorso” e la celebre Sagra”.  

Comunicato Stampa