“Si conferma la bontà del nostro operato. Gli uffici comunali ancora una volta hanno agito in modo efficiente e corretto. Non posso che ribadire la personale stima nei loro riguardi”.
Il Primo Cittadino Michele Napoletano interviene a pochi giorni dalla pronuncia del Tar che, di fatto, ha dato ragione all’Ente comunale di Airola per quel che riguarda l’esecuzione dei lavori in zona San Donato. Si tratta, in particolare, di lavori che avranno ad oggetto il risanamento rispetto al profilo idrogeologico dei versanti a monte di zona San Donato, azione finanziata dalla Regione Campania e pensata per prevenire rischi connessi al possibile scivolamento a valle di fango e detriti.

Il Comune di Airola, dopo aver proceduto ad espletare le varie fasi della gara, ha assegnato l’esecuzione dell’intervento all’azienda “Cogeca e c. spa” procedendo, in data 15 marzo 2019, alla sottoscrizione del contratto con i rappresentanti legali dell’azienda in questione.

Avverso a quest’ultimo atto era venuto il ricorso al Tribunale amministrativo regionale da parte dell’azienda piazzatasi al secondo posto nella graduatoria finale della gara. La sezione prima del Tar Campania, tuttavia, con ordinanza 01/060/2019 pubblicata il 3 luglio 2019, ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata fissando la discussione del merito al 4 dicembre 2019.

Le motivazioni incluse nell’ordinanza, tuttavia, lasciano pensare con forte ottimismo ad una conclusione favorevole al Comune di Airola anche allorquando, a fine anno, si andrà alla discussione sostanziale del caso. L’Ente comunale, in ogni caso, procederà in tempi stretti alla formale consegna dei lavori in capo alla Cogeca in modo tale da potersi finalmente avviare l’importante intervento di messa in sicurezza della specifica aerea cittadina.

Comunicato stampa