“Mille e una nota”: nuovo progetto con il maestro di violino Giuseppe Carotenuto

Sempre più ricca, sempre più qualificata l’offerta dell’Accademia musicale “Mille e una nota” di Airola, realtà guidata dal Direttore artistico Anna Izzo convenzionata con il Conservatorio “Martucci” di Salerno. Da una manciata di giorni, infatti, ha preso il via un nuovo progetto che si pone l’obiettivo di elevare ulteriormente la proposta artistica.

Il nuovo percorso, nel dettaglio, darà la opportunità a giovani studenti di violino di venire a contatto con pratiche d’apprendimento e tecniche d’esecuzione derivate dallo studio e dal confronto dei metodi di Suzuki, Rolland e Colour String. Allo stesso tempo gli allievi avranno la possibilità di acquisire conoscenze appartenenti ad un ambito didattico e psico-pedagogico più vasto. Il progetto in questione nasce dalla collaborazione tra il Maestro Giuseppe Carotenuto ed il Maestro Federica Paduano e, come detto, avrà quale sua “location” gli ambienti del “Mille e una nota”.

Giuseppe Carotenuto, quanto al suo profilo, è prima parte presso l’orchestra del Teatro San Carlo di Napoli. La sua formazione comincia a sei anni con uno dei maggiori esponenti della scuola violinistica napoletana, Giovanni Leone. Successivamente si avvicina alla scuola russa prendendo lezioni da Zinaida Gilels, Pavel Vernikov e, poi, Zakar Brohn. Completa la sua formazione in Germania con Walter Forchert e Sebastian Hamann, diplomandosi presso la Musikhochschule di Frankfurt am Main. Stesso in Germania viene a contatto con la metodologia Suzuki, particolarmente indicata per lo studio del violino in tenerissima età, conseguendo l’AusbildungsStufe 2 presso il Deutsches Suzuki Institut.

L’interesse per la didattica lo porta a frequentare corsi e seminari di aggiornamento e ad avere contatti con Kurt Sassmanshaus, Geza Slivay e Anna Modesti. Nel 2010 è stato docente di violino presso il conservatorio di Palermo; attualmente insegna presso il conservatorio di Salerno. Ha tenuto Masterclass di violino e musica da camera a Napoli, a Viggiano, a Procida, a Paestum, a Vallo della Lucania e a Salerno.

Tra i suoi allievi alcuni sono risultati vincitori di concorsi nazionali e internazionali (Concorso Le Camaene, Concorso Ars Nova Trieste, Concorso Città di Sarzana, Concorso Città di Baronissi), altri collaborano con varie orchestre quali Filarmonica della Scala di Milano, Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra Toscanini di Parma, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Orchestra Filarmonica di Benevento, Orchestra di Malta, Orchestra del Teatro Verdi di Salerno, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Sinfonica Siciliana. Nel 2020 ha fondato il progetto Violinimo – Kids in Music dedicato ai bambini che cominciano lo studio del violino in tenera età.

Nel corso degli incontri, quanto ai contenuti degli stessi, si affronteranno tematiche che spazieranno dalla scelta del repertorio fino ad affrontare singole problematiche tecniche. “L’obiettivo – dichiara il Maestro Anna Izzo – è quello di offrire un valore continuamente aggiunto in termini di eccellenza a pro dei nostri allievi. Il Maestro Carotenuto andrà ad affiancare la nostra preziosa Maestra Paduano in questo specifico percorso. Siamo certi di dare una risposta importante alla nostra platea”.

Comunicato stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.