L’ultima seduta del Consiglio comunale di Airola è stata utile per l’approvazione del regolamento disciplinante il sistema di videosorveglianza. Con la delibera in questione, dotata di immediata esecutività, la rete di telecamere potrà essere immediatamente attivata. L’implementazione degli occhi digitali rappresenta un grande traguardo per l’Amministrazione comunale di Airola che è riuscita a cogliere l’obiettivo con risorse quasi esclusivamente esterne. A seguire, sin dalla prima consiliatura il particolare progetto, nel relativo iter, è stato il vicesindaco Carmine Influenza “Si tratta – così il numero due di Palazzo Montevergine – di un importante obiettivo per la nostra Comunità. Quella di realizzare un sistema di videosorveglianza – fa presente l’assessore comunale – era esigenza che in più circostanze si era palesata stringente per la nostra cittadina. Potremo garantire maggiori tutela e sicurezza ai nostri cittadini fornendo, allo stesso tempo, supporto alle Forze dell’Ordine nel malaugurato caso dovesse verificarsi un episodio criminoso. Senza contare il fatto che la presenza di telecamere dovrebbe, quantomeno, fare da deterrente a intenzioni malavitose. E’ un nuovo risultato colto dalla nostra attività e dall’assessorato che mi onoro di guidare. Un risultato che conferma l’attenzione e la presenza, nei fatti, sulle questioni amministrative”. Quanto al regolamento, i 18 articoli che lo compongono garantiscono che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla riservatezza e all’identità personale. Saranno 32, nota finale, le telecamere che sono prossime ad entrare in funzione sparse tra le porte di accesso al paese e quella centrale, quattro delle quali deputate a cogliere le targhe su singola corsia ed ulteriori 7, invece, in grado di leggerle sull’intera carreggiata. 

Comunicato Stampa