Airola, per l’ex Polo tessile sarà chiesto incontro urgente al Mise

Airola, per l’ex Polo tessile sarà chiesto incontro urgente al Mise

Questa mattina vertice a Palazzo Montevergine con gli ex lavoratori Benfil e Tessival ed altri amministratori caudini.

SHARE

Incontro presso la Sala consiliare di Palazzo Montevergine quello sviluppatosi questa mattina con, ad oggetto, la situazione di criticità che stanno vivendo circa cento operai ex Polo tessile restati – chi a partire dal 2016, chi dal 2017 – senza sostegno al reddito. 

A promuovere il momento – su richiesta degli stessi ex lavoratori – lo stesso sindaco Michele Napoletano, in concerto con l’Amministrazione comunale. 

All’appuntamento, sebbene invitato, non ha preso parte alcun componente nè della deputazione regionale né di quella nazionale per impegni istituzionali già assunti. Presenti, invece, rappresentanti vari dell’opposizione di casa, la minoranza consiliare airolana nella sua interezza fatta eccezione per Giuseppe Maltese – che, tuttavia, ha giustificato la personale indisponibilità attraverso un messaggio in cui ha spiegato la permanenza all’Estero per questioni lavorative – Lucia Meccariello ed Alfonso Meccariello – rispettivamente vicesindaco ed assessore del Comune di Moiano – il sindaco di Bucciano, Domenico Matera, nonché l’assessore dell’Amministrazione di Arpaia, Lucio Martino. 

Ha introdotto i lavori, facendosi portavoce dei colleghi – circa cinquanta quelli presenti in sala – l’ex operaio Massimo Izzo che ha rappresentato la drammatica situazione del quotidiano di famiglie “che rischiano di scivolare in una condizione di povertà” ed auspicato di sottoporre i nominativi degli ex Polo tessile, allo stato privi di ammortizzatori, all’attenzione dei deputati Organi e delle deputate Istituzioni. 

Il sindaco Michele Napoletano ha evidenziato come l’obiettivo non debba essere solo quello del sostegno al reddito bensì quello di restituire quante più persone ad una vera e dignitosa dimensione lavorativa, cosa in parte già soddisfatta con l’insediamento della azienda Tta. Allo scopo, il Primo cittadino, ricordato come siano stati previste agevolazioni fiscali per nuovi investitori e condotti tentativi nei mesi scorsi al fine di calamitare nuove importanti imprenditorialità sul territorio, ha auspicato un rapporto di proficua collaborazione con Regione e Ministero ai fini del rilancio del discorso riconversione. 

Ai principi della prossima settimana, ha altresì fatto presente il massimo esponente cittadino, si provvederà a sottoscrivere un documento a più mani con i sindaci degli altri Centri del territorio caudino rappresentando nel corpo dello stesso le criticità emerse dall’incontro in questione e chiedendo, nella immediatezza, un incontro urgente presso il Ministero dello Sviluppo economico. 

Apprezzato dagli amministratori airolani e da quanti presenti presso Palazzo Montevergine il clima di compostezza che ha caratterizzato il confronto ribadendosi la necessità di fare fronte comune lavoratori-Istituzioni al fine di affrontare nel modo quanto più proficuo possibile i vari aspetti della vicenda.  

Comunicato Stampa