Domenica 10 febbraio 2019, alle ore 19, presso il Salone del Convento di San Pasquale in corso Caudino ad Airola, il clarinettista e musicologo M° Rodolfo La Banca terrà un concerto per clarinetti storici.
L’evento musicale, a ingresso libero e aperto a tutti e che sarà arricchito dalla possibilità di fruire di un’originale esposizione dei clarinetti utilizzati nella Vienna di fine ‘700, chiuderà la Masterclass con il musicista La Banca su “Il clarinetto storico” in programma sabato 9 e domenica 10 febbraio prossimi dalle 10 alle 18  presso la sala “Massaro -Napolitano” dell’Accademia Progetto Musica AcliArteSpettacolo Sannio, in via Ferace 27 ad Airola.
La due giorni seminariale offrirà l’opportunità ai numerosi musicisti provenienti da più parti d’Italia di approfondire gli autori e i repertori per Clarinetto di fine Settecento, di suonare i diversi modelli dello strumento riprodotti secondo le caratteristiche tecniche dell’epoca come il clarinetto a cinque chiavi e quello mozartiano, di grande rilievo, quest’ultimo perché fu proprio grazie a Mozart che lo strumento ha fatto il suo ingresso nelle orchestre sinfoniche.
Non solo, però, strumenti storici. Durante la Masterclass sarà possibile visionare anche “Legènd” il nuovo clarinetto prodotto da Buffet Crampon.
L’iniziativa, inserita in “Progetto Musica anno XX – Piazze, Chiostri e Chiese”, avvia in maniera preliminare le celebrazioni del Ventennale dell’accademia airolana.
Per il ventesimo anno dalla fondazione e delle attività dell’istituzione musicale sono stati programmati, infatti, numerosi eventi a partire dal 23 febbraio prossimo con “Chi è di scena stasera?”, un format che ospiterà monologhi teatrali con la presenza di attori professionisti , rassegne concertistiche e cinematografiche.
L’intento è quello di suggellare il costante orientamento dell’accademia ad aprirsi alle diverse forme d’arte nell’ottica di una continuità dinamica della mission originaria della Progetto Musica, volta alla divulgazione della musica e della cultura declinata nelle sue diverse dimensioni.
Soddisfatto il presidente Carmine Ruggiero che ha voluto ringraziare quanti  tra collaboratori, enti, artisti, musicisti professionisti e semplici appassionati hanno contribuito in questi venti anni a far crescere e a concretizzare la proposta culturale dell’accademia con artisti e musicisti di spessore internazionale, la sua funzione educativa/ formativa che ha permesso l’apprendimento musicale a tantissimi giovani .
“Questo ventennale – ha detto Ruggiero – ci dà nuove energie e una maggiore spinta a continuare nell’obiettivo di promuovere cultura e, in questo modo, valorizzare il territorio e le sue risorse umane, artistiche e culturali.”
Tra le novità annunciate dal presidente della “Progetto Musica AcliArteSpettacolo Sannio” il restyling del sito, appuntamenti con il teatro, con il cinema e con concerti presso la neo sala “Massaro-Napolitano”. “Ad arricchire il ventennale – ha poi ricordato Ruggiero – la seconda edizione del Concorso Internazionale Samnium per Clarinetto ed Oboe che ci rende particolarmente orgogliosi per la sua alta qualità tecnica e artistica e che renderà il Sannio, e in particolare Benevento, dove si svolgeranno le fasi di selezioni, centro di attrazione mondiale del clarinetto e dell’oboe”.

Rodolfo La Banca
Laureato  in Clarinetto, in Composizione e in Musicologia.Specializzato in clarinetto storico con Luca Lucchetta, Rocco Carbonara ed Eric Hoeprich. Fondatore del Trio Kalamus, gruppo rivolto alla ricerca del repertorio clarinettistico con strumenti d’epoca.
Ha suonato come clarinettista tra gli altri, con l’Orchestra Barocca Santa Teresa dei Maschi, con l’orchestra di Pordenone San Marco, Die Freitages Akademie di Berna.
Ha suonato in Svezia, Brasile, Albania, Polonia, Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera, Germania. Ha tenuto masterclass in clarinetto antico presso, la Northridge University di Los Angeles (USA) a La Valletta (Malta), J. Strauss School e Stoccolma nel Royal College Of Music, a Luo Yang (Cina) per la compagnia musicale Luo Yang.
Insegnante di clarinetto co-storico per il “Conservatorio di Cosenza”, ha partecipato come clarinetto principale alla creazione della prima mondiale del CD con strumenti storici “Requiem di Bontempo”.
Insegnante di clarinetto antico all’università di clarinetto di Camerino (Accademia italiana del Clarinetto) e presso l’istituto di alta formazione musicale di Nocera Terinese.

Comunicato stampa