Momento di straordinari da parte della Protezione civile cittadina. Che, ancor di più, durante la corrente fase emergenziale, ha profuso un particolare sforzo al fine di rendere supporto al fine di fronteggiare le varie esigenze palesatesi. 

“Desidero ringraziare tutti quanti hanno sottratto tempo e risorse per una causa nobile, tanto più esponendosi in prima persona in un contesto che è stato di forte preoccupazione per tutti”. Così il consigliere delegato alla Protezione civile, Giuseppe Stravino. Ampio il ventaglio di attività in cui si è mosso il Corpo degli attivisti. Da quella di disinfezione del territorio, in appoggio all’azienda incaricata, alla distribuzione di acqua potabile, alla consegna di farmaci ed alla assistenza telefonica h/24. Mai dimenticando l’ausilio reso alle strutture scolastiche al fine di garantire le lezioni a distanza, sia per la “Vanvitelli” sia per la “San Pio”.

E, ancora, l’assistenza a tutti i positivi Covid 19, la consegna delle mascherine alla popolazione, la collaborazione fornita all’Istituto zooprofilattico nella esecuzione dei tamponi di massa. E, quindi, la complessa burocrazia della certificazione delle quarantene fiduciarie, il trasporto di infermi, la consegna dei pacchi alimentari, il supporto alle associazioni nella raccolta fondi, quello offerto alle Forze dell’Ordine in relazione al controllo del territorio ed alle Autorità ecclesiastiche. Attività che sono valse gli attestati di Benemerenza da parte del Vescovo don Mimmo Battaglia e di gratitudine dal Rotary Club di Sant’Agata de’ Goti. 

“Desidero esprimere ringraziamenti all’indirizzo del sindaco, dell’architetto Enzo Carbone – ancora Stravino – nonché a tutto lo staff dirigenziale della Protezione civile – ovvero Enzo De Sisto, Carlo Cristiani, Carlo Sacchetti ed Eugenio Boccalone. E, ancora, un caro pensiero ai volontari, in particolare a Luigi Ruggiero, Benito Sacco, Domenico Melisi, Salvatore Ruggiero, Pasquale Vigliotta, Alfonso Parrillo, Mario Rungi, Emanuele Sacchetti e Vincenzo Fuccio, che rappresentano il volontariato storico, ed a tutti i nuovi volontari – chiude il consigliere delegato – che hanno dato il loro prezioso contributo”.

Comunicato stampa