1

Alla scoperta di Paolisi con “I Sentieri delle Emozioni”

Si fa il pieno di arte e musica negli appuntamenti paolisani de “I Sentieri delle Emozioni – Dalla Parte dell’Arte”, dal 25 al 28 agosto, terzo ciclo di appuntamenti dell’edizione 2022 del progetto “Sentieri Aperti”, promosso dai comuni di Airola, Bonea, Bucciano, Moiano e Paolisi e finanziato dalla Regione Campania (con fondi a valere sul POC Campania 2014/20) e che animerà, fino a settembre, la valle Caudina.

IL PROGRAMMA
Quattro giorni di eventi, alle pendici del Partenio beneventano, vedranno alternarsi nella villa comunale di Paolisi, tutti i pomeriggi a partire dalle 17.00 street art, musica e teatro. Giovedì 25 agosto alle 17.00 apre l’evento la street art di Naf-Mk (Caterina Ceccarelli e Domenico Tirino) seguita, alle 19.00, dallo spettacolo teatrale itinerante “Passeggiando con Alice” de La Mansarda Teatro dell’Orco ed, alle 21.00, Cloudia in concerto. Venerdì 26, dopo la street art di Naf-Mk alle 17.00, spazio ancora una volta al teatro con “Le Favole della Saggezza” de I Teatrini ed, alle 21.00, Boomerang Street Band in concerto. Sabato 27 agosto, alle 17.00 laboratorio di street art per i più piccoli con Naf-Mk ed, alle 21.00, FPM – Formazione Popolare Monouso in concerto. Si chiude domenica 28 con l’inaugurazione del murales di Naf-Mk alle 21.00 seguita dallo spettacolo “Disintegrazione” di Electroshock Therapy Est (finalisti nella categoria performing art alla Biennale di Venezia 2022) per concludere, alle 23.00, con il dj set globalista di Pier Paolo Polcari degli Almamegretta.

LA PROPOSTA TERRITORIALE
“Abbiamo scelto di convogliare i quattro giorni di “Sentieri Aperti” a Paolisi nella villa comunale (che sarà, tra poco, dedicata a Gino Strada) – spiega Rosanna Gaddi, consigliere comunale con delega alla cultura – dando all’appuntamento paolisano un’identità ben precisa. La commistione delle arti ci permetterà di proporre una programmazione adatta a tutti rendendo viva la cultura e l’arte nel principale luogo di aggregazione sociale del comune”.

“Paolisi si apre alla valle Caudina invitando alla riscoperta del principale territorio del Partenio beneventano – commenta il sindaco Umberto Maietta – fatto di percorsi antichi e di una natura in parte ancora incontaminata. La proposta artistica e culturale si integra con il progetto dei “Sentieri Aperti” e lo declina in modo innovativo, guardando a tutte le arti, nessuna esclusa”. Tutte le serate sono svolte in collaborazione con l’associazione Sylvatica APS e con il Forum dei Giovani del Comune di Paolisi e saranno allietate da stand enogastronomici che propongono i prodotti tipici del territorio, artigianato tipico e libri.

Comunicato stampa