1

Alloggi via Saragat, le ombre di Pepe sulla transazione: “Aspetti ancora da analizzare”

In un comunicato stampa del 30 settembre 2021, ed in piena campagna elettorale per le amministrative di Benevento, la consigliera comunale Chiusolo, delle liste a favore di Mastella, ha annunciato che sulla annosa questione di Via Saragat, e cioè quella delle case ex IACP, si è trovata una soluzione”: inizia così la nota dell’ex sindaco e attuale dirigente Pd, Fausto Pepe, sulla transazione annunciata degli alloggi di via Saragat.

“Tale vicenda – scrive il già primo cittadino – riguarda un complesso immobiliare di proprietà ex IACP, oggi ACER, ed è stato riportato, sempre nel comunicato stampa, che dopo circa 20 anni di problematiche varie, sfociate soprattutto in contenziosi legali, si è addivenuti ad una transazione, sottoscritta tra il Presidente ACER David Lebro, il Direttore Generale ACER Giuliano Palagi, e gli assegnatari rappresentati dal loro avvocato. Tale transazione, consentirebbe agli assegnatari, di diventare finalmente proprietari degli immobili in parola. Questo è un fatto molto importante per gli assegnatari di Via Saragat, ma restano da analizzare alcuni aspetti di carattere legale e amministrativo che potrebbero minare sin da subito la transazione.

Innanzitutto la transazione non chiarisce come e quando gli uffici dell’ACER avrebbe elaborato tale atto, e quando apposto il proprio indispensabile parere positivo con atto amministrativo. Bisognerebbe quindi approfondire se il Dirigente competente ACER, ha approvato tale transazione con un proprio atto di determina, ed anche se ha apposto il necessario impegno di spesa a copertura della stessa, visto che la transazione prevede ripercussioni economiche a sfavore dell’ACER e se è stato acquisito il parere del Commissario Liquidatore. Da quanto è dato sapere, mancano tutta una serie di atti amministrativi, e di pareri, che rendono di fatto “inutile” tale transazione.

Restano pertanto un “mistero” le motivazioni che hanno indotto, il Presidente ACER Lebro, ex Consigliere Comunale di Napoli e cointestatario con Mastella della lista elettorale “Per la Città. Noi Campani”, presente alle ultime elezioni comunali di Napoli, ad avallare una simile transazione, che risulterebbe vuota di pareri obbligatori e di atti formali, in piena campagna elettorale a Benevento. Nell’interesse dei cittadini di Via Saragat, i Consiglieri Regionali dovrebbero fare chiarezza anche su questa incresciosa vicenda, per comprendere se l’atto di transazione sottoscritto è valido ai fini di legge, e che ripercussioni ha avuto sulla campagna elettorale di Benevento”.