Altrabenevento. Un nuovo contagiato covid19 a Benevento ma i dati della Asl e Ospedale San Pio sono confusi

Il sindaco Mastella non ha saputo resistere ieri sera alla tentazione di comunicare, sempre attraverso il suo profilo facebook, che c’è un altro ammalato covid19 di Benevento ricoverato all’ospedale San Pio. E’ stato informato, doverosamente, dalla Protezione Civile, ma non tocca a lui dare informazioni alla città, peraltro attraverso i social.

La notizia ovviamente è stata subito rilanciata da alcune testate giornalistiche con i particolari sul luogo di lavoro e il domicilio del malato, creando tensione e  caccia all’untore.

La ASL e l’Azienda Ospedaliera, che sono tenute a dare informazioni precise, dopo numerose proteste hanno cominciato da qualche giorno a pubblicare i dati con tabelle poco comprensibili e in qualche caso anche con errori di conteggio (l’Ospedale San Pio comunica solo alla stampa senza pubblicare i dati sul suo sito istituzionale).

I dati forniti sono confusi al punto che non è agevole rendersi conto che ai ricoverati al San Pio bisogna aggiungere i malati positivi covid19 che sono rimasti presso le proprie abitazioni, assistiti dalla ASL.

Fino a questo momento, secondo i dati delle due autorità sanitarie, i casi positivi in totale sono sempre 19 (altri 80 casi sospetti sono in attesa di accertamenti) ma non si comprende quanti sono i nuovi contagiati perché ASL e Ospedale San Pio non pubblicano i dati sui dimessi, guariti e deceduti. Non si capisce, ad esempio, quanti sono i nuovi contagiati perché l’Ospedale comunica il numero di 15 ricoverati (rispetto ai 14 di ieri) ma non chiarisce quanti sono i dimessi. Non è dato sapere, quindi, se tra i casi positivi c’è solo quello al quale ha fatto riferimento il sindaco, oppure il paziente trasferito dal reparto di Ortopedia al padiglione covid19, oppure quello di Villa Margherita.

Nella clinica privata, sono stati messi in quarantena 40 persone (ricoverati e sanitari) che hanno avuto contatti con quel malato, ma ancora non si sa quali medici e infermieri dell’Ospedale San Pio sono stati messi in isolamento dopo il ricovero dei due contagiati di Ariano Irpino.

Diversi sindaci della provincia chiedono insistentemente la quarantena per i sanitari o i familiari dei contagiati, ma non abbiamo mai sentito analoga richiesta di Mastella.

Non è possibile sapere, neppure, quanti tamponi sono stati fatti finora in provincia di Benevento e quali sono i risultati. Secondo i dati della Protezione Civile, in Campania sono stati effettuati  dall’inizio dell’emergenza, 9.728 tamponi e 1454 hanno dato esito positivo, cioè solo il 15%. .

Un dato sorprende se si considera che i tamponi, come ripetono continuamente le autorità sanitarie, vengono fatti solo in caso di sintomi molto evidenti di contagio da covid19. E allora, come mai solo il 15% è positivo?

ASL e Ospedale San Pio  devono dire quanti tamponi hanno fatto e spiegare perché quel test non è stato fatto a tutti i sanitari dell’azienda Ospedaliera e ai soccorritori del 118.

Comunicato Stampa

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.