Amorosi, attivazione del PIS e del centro contrasto povertà

“Non è normale ricordarsi delle donne vittime di violenza solo il 25 novembre, noi lavoriamo tutto l’anno con e per loro. Per noi contano i fatti”. Così il sindaco di Amorosi, Carmine Cacchillo, in occasione della giornata internazionale contro la violenza di genere, occasione in cui ha annunciato l’apertura, nel centro telesino, del servizio di Pronto Intervento Sociale e del centro per il contrasto alla povertà.

Il servizio si propone di intervenire attuando il contenimento e la gestione delle situazioni di emergenza sociale attraverso la realizzazione di un primo intervento di assistenza che sappia dare risposta ai bisogni immediati, il cui soddisfacimento non è rinviabile. “Partendo da queste considerazioni – ha proseguito il primo cittadino –  e spinti dal cruccio della concretezza nel fornire un supporto alle donne e ai minori vittime di violenza, abbiamo portato ad Amorosi, con uno dei primi progetti del fondo PNRR, i suddetti servizi”.

Il centro è sito nella centralissima via Calore e risponde h 24 per 365 giorni all’anno grazie all’attività di personale che interviene in caso di chiamata e, non appena disponibile, si rapporta con un’equipe multidisciplinare ai fini della presa in carico, laddove necessaria. A seguito della segnalazione arrivata, il servizio, che copre tutto l’ambito territoriale B04, effettua una prima valutazione e fornisce assistenza immediata, necessaria e appropriata alla persona, documentando ogni azione svolta e predisponendo un progetto di aiuto urgente.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.