Ancora non sai cosa fare il prossimo weekend? Recati a Vitulano alla 24esima sagra della castagna, dal 29 ottobre all'1 novembre

c__data_users_defapps_appdata_internetexplorer_temp_saved-images_news43969Mancano esattamente pochi giorni all’inaugurazione della Sagra della Castagna di Vitulano, una manifestazione ricorrente che ogni anno fa tesoro della tradizione e si evolve per dare il meglio di sé a chi abitante o turista voglia ritagliarsi una parentesi per se stesso in compagnia degli altri. Ormai l’appuntamento con il frutto paragonato al pane per le sue capacità nutrizionali ma soprattutto per la sua importanza nell’economia agraria del secolo scorso, si consolida di anno in anno. Si prevede un flusso di partecipanti notevole, dopo il successo ottenuto dall’edizione dello scorso anno. La manifestazione si svolgerà nei borghi più antichi del paese. Anche quest’anno si ripeterà la formula itinerante che vedrà coinvolto il centro storico con piazza San Menna, via Roma, via Bracanelli e via Falluto, un circuito ricco di storia, cultura e palazzi d’epoca dove potrete  ammirare  l’attenta cura per la valorizzazione dei monumenti presenti, come la Fontana Reale, riportata al suo antico splendore. Girando per il centro storico sarà come essere trasportati indietro nel tempo: botteghe riaperte e allestite in modo da ricordare i vecchi mestieri simbolo della tradizione, un intero borgo dedicato ai contadini e alla pastorizia, ricco di reperti risalenti anche al 1700, appartenuti agli antichi baroni del comune.                                                                                                                                                                                                                                La sagra si arricchisce di degustazioni e vendita di prodotti tipici locali tra cui il pecorino vitulanese, di passeggiate nei boschi con il brivido del Parco Avventura, trakking urbano e nei castagneti, tour in MTB, laboratori Slow Food, animazione per grandi e piccoli e tanto altro ancora.                                                                                                                                                                                 Si potrà gustare la castagna “enzeta”, qualità rappresentativa di Vitulano e di Camposauro: caldarroste, dolci a base di castagne nonché tanti altri prodotti, accompagnati da un buon bicchiere di vino del Taburno o del Sannio. Inoltre quest’anno saranno presenti anche i ragazzi di Belcastel (Francia) che prepareranno la loro specialità: L’ALIGOT!                                                                                                                                         Piacevole, suggestiva e ricca di iniziative questa Sagra della Castagna, insomma ci sono tutte le carte in regola per non perdervi quest’evento, quattro giornate all’insegna del divertimento e del gusto per valorizzare i prodotti tipici locali e l’eccellenza del territorio. Nello Marra

Lascia una risposta