Apb: “Finalmente revocato bando progetto Lumode ma ritardo resta un mistero”

“Finalmente il Comune di Benevento ha deciso di revocare il bando relativo al progetto di riqualificazione dell’area di piazza Risorgimento-Collegio La Salle. Un esito scontato, un atto dovuto. Restano avvolte nel mistero, semmai, le ragioni dell’enorme ritardo con cui l’amministrazione ha proceduto lungo una direzione che da tempo appariva obbligata”: lo riferiscono in una nota i consiglieri comunali di Alternativa per Benevento.

“Dopo la censura operata dall’Anac nel giugno del 2021, infatti, non c’erano alternative all’annullamento dell’intera procedura. A pensarla così – si legge – erano le associazioni e i movimenti che sin da subito si erano opposti al progetto e l’opposizione tutta. Ricordiamo, in tal senso, che il 22 luglio scorso i consiglieri dei gruppi di opposizione presentavano una mozione con cui si invitava il Comune ad avviare l’annullamento, in autotutela, degli atti in questione. La maggioranza, come sempre, bocciò l’istanza, ritenuta strumentale (e sorvoliamo su tutte le altre considerazioni mosse durante il dibattito nei nostri confronti). Evidentemente non era così. Trascorsi quattro mesi, infatti, la revoca è arrivata.

L’auspicio, a questo punto, è che la sciagurata gestione della vicenda non produca contenziosi con la società Lumode ed eventualmente danni alle casse pubbliche. Da parte nostra, ovviamente, continueremo a seguire gli sviluppi e a esercitare la funzione di controllo dell’operato dell’amministrazione. Lo faremo in nome e per conto della Città e nel rispetto di quei principi di chiarezza e trasparenza che in tutta questa storia troppo spesso sono mancati”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.