Apollosa, maggioranza: “Dalla minoranza polemiche pretestuose”

“Il Consiglio Comunale di Apollosa, in data 4 ottobre, al fine di rispondere a criteri di semplificazione e snellimento dell’attività amministrativa, ha deliberato la soppressione della Commissione edilizia, organo tecnico consultivo, attribuendo conseguentemente, nel rispetto della legge, le sue funzioni all’ufficio tecnico comunale che riveste preminente competenza in materia. Contrariamente a quanto sostenuto dalla minoranza, questa innovazione, già adottata da tanti altri Comuni, consentirà anche al nostro di ridurre i tempi dei procedimenti amministrativi, al fine di rispondere in maniera più efficace e celere alle istanze e alle necessità dei cittadini, rendendo al contempo l’amministrazione più snella, incisiva, meno burocratizzata”: lo afferma in una nota il gruppo di maggioranza al Comune di Apollosa.

“Il Consiglio, inoltre, in prosieguo, con un altro punto all’ordine del giorno, ha altresì, nominato – si legge – la Commissione locale per il Paesaggio così come previsto dalla L.R. n. 10/1982. Nella stessa seduta, il Consiglio ha approvato alcune modifiche al Regolamento Comunale per la concessione di contributi di carattere socio-assistenziale prevedendo l’istituzione dell’Unità di Valutazione per gli Interventi Socio-assistenziali (U.V.I.S.), che sostituisce la precedente Commissione di Valutazione per gli Interventi Sociali. L’U.V.I.S., così come disciplinata, vede la partecipazione del Responsabile del Settore dei Servizi Demografici e Sociali, dell’Assistente Sociale ed è integrata all’occorrenza da altre figure professionali. La modifica apportata conserva i principi ispiratori e non incide sullo schema complessivo del Regolamento già approvato dall’amministrazione precedente, ma ridetermina soltanto la composizione dell’organo deputato alla valutazione delle istanze che, grazie a questa innovazione, verrà effettuata esclusivamente da persone con comprovata competenza e in aderenza ai criteri stabiliti dal Regolamento così come modificato dal Consiglio Comunale oltre che dalla Giunta in casi particolari. Tutto ciò nel pieno rispetto della legge che impone la separazione di competenze tra gestione ed indirizzo politico, a garanzia di imparzialità e buon andamento dell’azione amministrativa.

Altro punto saliente del testo così come modificato è l’allargamento delle maglie ISEE che alzando il tetto per l’accesso alle prestazioni economiche, da 2.000,00 a 6.000,00 euro, ha ampliato la platea dei beneficiari. In merito alle polemiche sollevate dalla minoranza circa le modifiche dei regolamenti non preliminarmente sottoposti alla Commissione Statuti e Regolamenti, la nuova Amministrazione, insediatasi da poco, preso atto della decadenza di tale organo a seguito della recente consultazione elettorale, nelle more della sua ricomposizione, ha ritenuto di coinvolgere direttamente, e legittimamente, l’organismo più rappresentativo ovvero il Consiglio. Tanto al solo scopo di rispondere in maniera pronta, sollecita e soddisfacente agli impellenti bisogni dei cittadini.

È importante in ogni caso sottolineare che non è stato messo in discussione il diritto del gruppo di minoranza di partecipare al processo di modifica del regolamento. Con sommo rammarico, con argomentazioni del tutto pretestuose e di mero ostruzionismo politico, l’opposizione perdeva l’occasione di essere anch’essa protagonista di quest’importante passaggio, per apportare il proprio contributo in Consiglio Comunale, che, lo si sottolinea, è l’organismo rappresentativo più importante e che vede inoltre la partecipazione in presenza e in diretta streaming dei cittadini. Non c’è forma più alta di partecipazione e trasparenza!”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.