Arriva il primo inno ufficiale della Strega: per Tamburo onore e responsabilità

Un ulteriore tassello che contribuisce a consolidare il legame tra squadra e città è prossimamente in arrivo: il Benevento Calcio ha annunciato attraverso i social che presto sarà pubblicato il nuovo inno ufficiale della Strega dal titolo “Mi innamoro solo se”. A interpretarlo il rapper Alessio “Tamburo” Luongo, figlio del noto esponente della Curva Sud Michele che ha ispirato il suo nome d’arte. Una scelta, quella della società, che trasuda ancor di più passione e appartenenza giallorossa, rimarcata dallo stesso Alessio attraverso un post pubblicato sui suoi profili social: “È con grandissima emozione che vi faccio questo annuncio. Ebbene sì, ho scritto il primo inno ufficiale del Benevento Calcio” si legge su Facebook aggiungendo “Benevento avrà il suo primo inno, e a cantarlo sarò io. Se non è riscatto questo, insegnatemi voi cos’è” (in basso il post per intero). Un passaggio, questo, importante e da sottolineare: mai prima d’ora infatti un inno ad hoc per la Strega era stato commissionato dal sodalizio giallorosso risuonando tra inizio e fine partita nelle casse dello stadio ‘Vigorito’. Di canzoni dedicate ai giallorossi se ne sprecano e su YouTube si ha testimonianza di ciò, iniziative per lo più personali (talune anche di successo e adottate dal pubblico) che non hanno mai raccolto la sponda del sodalizio di via Santa Colomba. Oggi, mentre società e squadra vivono una fase delicata, viene ufficializzata un’iniziativa coinvolgente e dal fattore aggregante, capace di identificare i tifosi in un unico grande canto da tramandare alle generazioni future. Di certo un onore per il giovane Tamburo investito anche da una grande responsabilità: la curiosità in tutto l’ambiente è davvero tanta e i tifosi non vedono l’ora di ascoltarlo.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.