BCT, i protagonisti del grande e piccolo schermo incontrano il pubblico beneventano

collage new Red carpet per gli ospiti della serata e un considerevole pubblico ad accoglierli, nonostante il cattivo tempo. La pioggia non ha impedito lo svolgersi della serata in programma, alcuni eventi sono stati spostati in location chiuse ed altri si sono tenuti comunque all’aperto. Serena Rossi, Alessandro Borghi, Marco D’Amore attesissimo, come grande attesa c’è stata per Barbara D’Urso e Christian De Sica.

Cinema e televisione continuano a raccontarsi e descriversi attraverso le parole dei personaggi che ne sono i simboli. Tanta curiosità da parte del pubblico beneventano che, intrepido, non aspettava altro che vedere da vicino i vip per strappargli qualche selfie.

Photocall del 7 luglio ha visto sfilare Serena Rossi, attrice e conduttrice napoletana , al centro della scena  ieri sera, con la proiezione di “Ammore e malavita”, film di cui è protagonista insieme a Gianpaolo Morelli, Claudia Gerini e Carlo Buccirosso “Un film che mi ha portato tanta fortuna” . Serena Rossi ci sarà anche questa sera nelle vesti di conduttrice della serata conclusiva “In cui ci saranno tanti premi da consegnare a tanti artisti, attori, produttori. Insomma sarà una serata di festa”.  Rossi inoltre dichiara “Io mi lancio! Mi piace potermi esprimere a 360° in modi diversi. Mi viene data questa possibilità sempre di più e quindi e quindi la colgo se l’occasione mi piace, mi diverte, cercando di conciliare la mia vita da mamma, da compagna” e conclude “E insomma è un periodo intenso ma sempre con l’entusiasmo che è il motore di tutto”.

Photocall anche per Marco D’amore, accolto da numerosi fan. Lui, attore e regista italiano, raggiunge la sua notorietà interpretando Ciro Di Marzio nelle prime tre stagioni della serie Gomorra. Dalla quarta stagione ne diventerà il regista. Il quarto appuntamento BCT lo ha visto protagonista con “Raccontami… Vittorio De Sica”. “E’ stato uno degli uomini più importanti non solo della cultura italiana, ma anche della recitazione, della regia, del panorama internazionale di tutto il Novecento” afferma D’Amore su Vittorio De sica, tra le altre cose il 7 luglio cadeva anche il suo compleanno e D’Amore dichiara “Provo tanto imbarazzo, perché si sente un’altissima responsabilità e ci si sente anche molto piccoli all’ombra di questa presenza gigantesca” e prosegue “Però è anche un grande onore e lo dico con una punta di risentimento, perché io credo che la cultura di un paese non si fondi sostanzialmente sull’alfabetizzazione della sua collettività, ma anche sulla memoria che riesci a conservare” conclude “Quest’uomo è stato portatore di grande italianità nel mondo e purtroppo poco spesso si parla di lui. Quindi evviva Benevento e questa manifestazione”.

Si concede agli scatti anche Alessandro Borghi, attore romano che esordisce sul grande schermo nel 2011 con “Cinque” e successivamente sarà co-protagonista in “Roma Criminale”.

Ieri sera protagonista dell’intervista con lo storico e critico cinematografico, Valerio Caprara, prima della proiezione del film “Napoli velata” per la regia di Ferzan Ozpetek che vede Borghi coinvolto in una scena “hot” con Giovanna Mezzogiorno. “Napoli velata” racconta di un delitto, di un incontro e di una città ricca di segreti. Definito dalla critica un thriller psicologico con un’alta percentuale di sensualità. Un Napoli tra follia e razionalità, misteriosa e magica. Giovanna Mezzogiorno interpreta Adriana, la cui vita sarà stravolta dall’incontro con Alessandro Borghi, nel film Andrea. I due sono travolti da una passione impetuosa, ma anche un delitto violento. L’incontro tra Adriana e Andrea sarà da un lato risveglio di trasgressione, di sensi, ma al contempo porterà alla luce anche ombre che non saranno semplici da cancellare.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.