La vittoria di Salerno ha portato a sette i risultati utili consecutivi del Benevento in questo campionato e gli stregoni, estendendo lo sguardo alle ultime dieci partite giocate, hanno rimediato una sola sconfitta e maturata anche grazie al gol in netto fuorigioco convalidato al Verona nel match del “Vigorito” dello scorso 9 dicembre. In virtù di questo buon momento di forma il Benevento ha scalato posizioni in classifica, arrivando ad occupare il terzo posto con 36 punti. Questo bottino è stato raggiunto in 21 gare giocate finora dagli stregoni, dato che il Benevento ha già riposato anche nel girone di ritorno. Facendo un confronto con il campionato di due stagioni fa, Coda e compagni hanno raccolto finora gli stressi punti che l’allora truppa di Baroni riuscì a conquistare in 21 gare e quindi al termine del girone d’andata. Va però ricordato che nel campionato di due anni fa, nel settembre del 2016, fu inflitto 1 punto di penalizzazione al club giallorosso per delle violazioni Covisoc riconducibili alla gestione precedente a quella del presidente Oreste Vigorito.

Nel campionato di due anni fa, seppur molto diverso da quello in corso, al giro di boa gli stregoni occupavano la terza posizione in condominio con la SPAL e le prime due posizioni erano occupate dal Verona e dal Frosinone, distanti rispettivamente cinque e due lunghezze. A distanza di due anni sembra di rivivere, seppur in piccola parte, quel campionato e come allora questa squadra ha tutte le carte in regola per regalarsi la massima serie.