Alla vigilia del derby, Salernitana – Benevento, nella sala stampa del “Ciro Vigorito” si è tenuta la consueta conferenza stampa pre-gara di mister Cristian Bucchi. Ecco le sue dichiarazioni: “Mi aspetto una partita bella, perché oltre ad essere un derby, si affrontano due squadre forti e la Salernitana a gennaio si è rinforzata. La Salernitana è una squadra molto fisica e quindi bisognerà essere molto intensi nell’aggressività e poi con la qualità dovremo cercare di vincerla”.

Condizioni di Asencio, Viola e Di Chiara – “Raul ha avuto un piccolo problema a una caviglia. Di Chiara ieri ha avuto un piccolissimo contrattempo, ha avuto un piccolo problema all’anca, così come Viola che ha avuto un attacco influenzale, ma oggi dovrebbero allenarsi regolarmente e tutti e tre sono tra i convocati”.

Cambi – “Con il Venezia non abbiamo approcciato bene e l’avversario ti condiziona dal punto di vista delle giocate. Domani dovremo quindi avere un atteggiamento diverso sin da subito perché la Salernitana partirà subito forte. La Salernitana ha molti giocatori di gamba nelle ripartenze, il Venezia invece è una squadra che palleggia un po’ di più e meno abile nelle ripartenze, però in altri aspetti sono due squadre anche simili. Probabile che qualche novità ci sarà, sia in mezzo che dietro”.

Armenteros e Caldirola – “Sono io ad essere sempre un po’ più cauto. Caldirola viene da un periodo di allenamenti continui, ma è da parecchio che non gioca una gara ufficiale, Ha bisogno di essere buttato dentro e vedremo se ci sarà l’occasione. Armenteros, invece, sta facendo un lavoro aerobico e sono due giocatori che possono essere utilizzati già da domani”.

Continuità di risultati – “Questi risultati ottenuti nelle ultime settimane sono il frutto di un percorso iniziale e sono arrivati anche grazie a degli errori commessi. Abbiamo trovato le giuste contromisure ai nostri problemi ed è quello che cercheremo ancora di fare. Asencio sono convinto che può tornare a fare quello che ha fatto all’inizio, Ricci ha fatto vedere soltanto il 20-30% delle sue qualità, lo stesso Viola è un giocatore che ci darà tanto. La squadra dovrà avere sempre un buono equilibrio e la continuità di risultati è fondamentale. Anche un pareggio, delle volte, è molto importante”.

Svolta al campionato in casa di vittoria – “È sempre una partita particolare, vincere un derby per poi non fare risultato nelle partite successive sarebbe inutile. Ogni gara è determinante a prescindere. Ci teniamo tutti in particolar modo e dovremo essere bravi ad affrontare questa gara con estrema serenità”.

La Salernitana – “In avanti la Salernitana dà pochi punti di riferimento. André Anderson è un giocatore bravissimo tecnicamente ed è un po’ il loro regista offensivo. Dovremo essere bravi a limitarli e sarà una gara molto dispendiosa”.