Conclusa la conferenza di Venturato, dopo un’attesa di qualche minuto è arrivato in sala stampa Cristian Bucchi. Ecco le sue dichiarazioni: “L’avevo detto subito dopo la partita di martedì che non era finita, nel calcio tutto può accadere e quello che è successo stasera è stato un po’ quello che siamo stati in tutta la stagione. Siamo partiti anche bene, ma da un rimpallo abbiamo preso gol e poi è arrivato anche il 2-0 tra lo stupore generale. Dopo i due gol è diventata una partita difficile dal punto di vista mentale e ho detto ai ragazzi di restare tranquilli, ma purtroppo nella ripresa è andata addirittura peggio. Avevamo la voglia di arrivare fino in fondo e credo che nell’arco delle due partite avremmo meritato qualcosina in più. Abbiamo commesso degli errori e li abbiamo pagati a caro prezzo”.

Responsabilità – “Ci ho sempre messo la faccia e lo faccio anche questa sera. Le responsabilità di questa sconfitta sono le mie e gli errori individuali sono errori di squadra e non vanno attribuiti al singolo calciatore”.

Scelte fatte stasera – “Rifarei le stesse scelte perché questa squadra ha i mezzi per poter far gol in ogni momento di una partita, ma stasera non ci siamo riusciti”.

Futuro – “Stasera non dormirò, con la società ci siamo ripromessi di parlare a breve. Credo che quest’anno sia stato fatto un ottimo lavoro, ma l’epilogo doveva essere diverso. Stasera dobbiamo tornare a casa con la tristezza nel cuore e con tranquillità analizzeremo il futuro”.