Benevento, Cannavaro: “Dobbiamo essere più forti delle difficoltà”

Quella di domani contro la Ternana sarà la terza gara da allenatore del Benevento per Fabio Cannavaro e l’allenatore giallorosso, nella tarda mattinata odierna, in sala stampa ha presentato l’arduo match contro le fere. Ecco le sue dichiarazioni: “La Ternana, al di là dei risultati che sta ottenendo, è una squadra diversa dal Sudtirol e gioca molto bene sia con la palla che senza. È la squadra più difficile da affrontare in questo momento e va affrontata con grande determinazione e cattiveria. Simy e Acampora non saranno tra i convocati, rientra però Forte e quelli disponibili stanno crescendo di condizione e stanno iniziando a capire quello che mi interessa. Dai disponibili devo tirare fuori il meglio. Capellini ha anche lui un problema, ma lo stiamo gestendo e la gestione dobbiamo cercarla di farla al meglio. Chi è arrivato sul finire del mercato non è nelle migliori condizioni e quello di domani è uno scoglio importante, ma dobbiamo superarlo.”

Infortuni a raffica – “Simy a Bolzano ha giocato la prima da titolare e sapevamo del rischio che correvamo. Purtroppo si è fatto male, ma da un punto di vista lavorativo non abbiamo cambiato tantissimo rispetto alla precedente gestione e il problema principale è rappresentato dal fatto che ci sono diversi casi da gestire. La condizione fisica è una questione molto delicata e tutti insieme dobbiamo superare questo momento”.

Centrocampo della Ternana – “Dovremo essere bravi a capire che hanno tanti punti di forza, ma anche qualche punto debole. Sono molto fisici, ma dovremo essere bravi a fronteggiarli e a sfruttare le nostre caratteristiche”.

Attacco – “Alla mia punta chiedo di attaccare l’area e non di attaccare la bandierina. Forte e La Gumina hanno caratteristiche diverse e il fatto di aver recuperato Forte mi permette di poter fare un discorso diverso sulla gestione”.

Viviani – “Sta bene, ha un po’ di paura perché ha avuto una ricaduta ma stiamo lavorando per farlo rientrare la settimana prossima contro il Como”.

De Rossi – “Già gli ho fatto un grande in bocca al lupo per questa nuova esperienza e mister Lippi penso che avrà un maggiore occhio di ritardo per il suo capitano”.

Schiattarella – “Sta crescendo di condizione, ma anche lui va gestito e il ragazzo ha dato una grandissima disponibilità. Sono molto felice di quello che sta facendo”.

Gol subiti – “Abbiamo commesso degli errori e bisogna mettere una maggiore attenzione. Non bisogna fidarsi di nessuno”.

Difficoltà – “I ragazzi hanno dato una grande disponibilità e bisogna andare oltre le difficoltà. Rispetto a qualche settimana fa ho visto dei progressi e dobbiamo continuare su questa strada. Al di là del concetto calcistico mi interessa recuperare calciatori e noi allenatori viviamo di calciatori. Per superare le difficoltà che stiamo vivendo dobbiamo iniziare a vincere”.

Rivincita per la partita dell’anno scorso – “La rivalsa da parte di qualcuno ci può stare, nella passata stagione è stato interrotto un sogno, ma la Ternana è molto più forte dell’anno scorso e dobbiamo pensare soltanto a domani”.

Tanti infortuni – “Durante una stagione capitano tanti infortuni e in passato ho cercato di allenare le mie squadre sempre nello stesso modo. Per questo faccio aggregare diversi elementi del settore giovanile con noi e anche cinque minuti da qui alla fine giocheranno tutti”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.