Benevento, Cannavaro: “I ragazzi hanno fatto uno sforzo incredibile”

Al termine della partita che ha permesso al Benevento di tornare a muovere la classifica, in sala stampa il tecnico Fabio Cannavaro ha analizzato lo 0-0 ottenuto contro il Pisa. Ecco le sue dichiarazioni: “I ragazzi hanno fatto uno sforzo incredibile e ringrazio i ragazzi per quanto fatto. C’è però anche un bel po’ di rammarico perché nel primo tempo avremmo potuto fare qualcosa in più. Anche in emergenza quest’anno squadra ha dei valori per poter vincere le partite. I ragazzi hanno capito il momento, ma nel secondo tempo dovevamo fare qualcosa in più nella gestione della palla. Ho giocato sin da subito a tre a centrocampo per una serie di motivi, con tanti calciatori non al meglio e il 3-5-2 assicura una maggiore compattezza”.

Centrocampo – “Io ho una visione diversa, le mezzali devono andare tra le linee e capire quando alzarsi, ma mi è piaciuto l’atteggiamento di tutti quanti e con questo spirito perderemo poche partite”.

Ritiro – “Non ci torniamo perché al di là del punto conquistato ho tanti calciatori fuori e adesso i ragazzi devono tornare a casa e godersi la famiglia”.

Farias – “Diego deve incidere di più e quando si accende crea dei pericoli per gli avversari”.

Improta e infortunati – “L’ho tolto perché era stanco. Stiamo vedendo di capire se con il Bari potrà esserci Glik e in settimana miglioreremo alcune situazioni per poi giocarcela contro i pugliesi. Ci manca quel centimetro che ti fa fare la differenza”.

Attaccanti – “La Gumina e Forte entrambi vengono da un infortunio e vanno gestiti”.

Tifosi – “Ringrazio i tifosi per la grande vicinanza e solo così possiamo uscire da questa situazione. C’è da soffrire ancora nelle prossime partite, ma c’è bisogno di una vittoria”.

Al canale ufficiale giallorosso ha parlato anche Pasquale Foggia, ma il direttore sportivo non ha poi raggiunto la sala stampa per rispondere alle domande degli altri cronisti.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.