Benevento, Cannavaro: “Sarà una partita tosta e non dobbiamo avere paura”

Dopo l’esordio di domenica scorsa contro l’Ascoli, per Fabio Cannavaro quella di domani contro il Sudtirol sarà la seconda gara da tecnico del Benevento e l’allenatore partenopeo ha analizzato le varie tematiche inerenti la Strega prima di partire alla volta dell’Alto Adige. Ecco le sue dichiarazioni: “Non sarà un Benevento incerottato perché quelli che sono fuori restano a Benevento. In questi giorni ho approfondito quelle notizie che potevano servirmi e abbiamo lavorato soprattutto sull’aspetto fisico e mentale e chi andrà in campo chi sarà nelle migliori condizioni. Nel primo tempo di domenica ho visto troppa paura ed essa fa giocare con il freno a mano tirato e noi non possiamo permettercelo. L’aspetto psicologico è quello più importante e sul quale stiamo lavorando. La prestazione di domenica per me già l’abbiamo dimenticata, soprattutto il primo tempo e dobbiamo pensare a domani. Andiamo a giocare su un campo dove abbiamo tutto da perdere e andrà affrontata diversamente rispetto a quella di domenica scorsa. Non possiamo permetterci di regalare un tempo agli avversari”.

Difesa a tre o a quattro – “I braccetti, in una difesa a tre, per me sono molto importanti e non devono aver paura di giocare. Il modulo è spesso in funzione di quello che abbiamo e cerco di adattarmi sempre. Chi andrà in campo dovrà sapere cosa fare sia con la palla e senza. Abbiamo di ruolo soltanto tre difensori e dobbiamo gestirli nel migliore dei modi, il quarto può essere Letizia che si può adattare. Quando sono arrivato qui non ho chiesto nulla alla società e al direttore, mi sono concentrato sui calciatori che ho a disposizione. Devo avere la possibilità di averli tutti a disposizione e già quelli che ho, sulla carta, sono giocatori che possono permettere di fare un grande campionato”.

Ciano – “Ha le caratteristiche per agire da falso nove e sia lui che Simy dovrò gestirli. La Gumina è rientrato, ma preferirei non rischiarlo e averlo a disposizione per la prossima”.

Prestazione o risultato – “Solo attraverso una buona prestazione possiamo arrivare a un risultato importante. Deve esserci una buona prestazione di squadra”.

Rosa – “Ho giocatori che ho possono giocare in diversi modi in tutti i reparti. Ho, quindi, diverse soluzioni e adesso pensiamo soltanto a recuperare i giocatori attualmente in rosa e poi penseremo al mercato”.

Mezzali – “Non mi piacciono i giocatori statici e le nostre mezzali, vedi Karic e Tello, possono inserirsi bene da dietro”.

Improta –Per me Improta può giocare in diversi ruoli, ha fatto anche la mezzala ed è un giocatore di corsa che può essere paragonato a Fuser”.

Gol subito contro l’Ascoli – “È stato un errore mio, ho dato per scontato che venivano fatte determinate situazioni. Abbiamo aperto la porta di casa lasciando le chiavi fuori. Sto chiedendo ai ragazzi di capire determinate situazioni di gioco”.

Allenamento a porte aperte saltato – “Questa settimana non c’è stato perché non ci abbiamo pensato e già ve lo dico che martedì sarà a porte aperte”.

Acampora – “Gennaro è un giocatore molto importante per noi, ma deve capire che in certi momenti deve velocizzare le giocate”.

Avversari – “Il Sudtirol è una squadra che gioca molto bene sui limiti degli avversari e dovremo essere bravi a schermarli e limitare i loro attaccanti. Sarà una partita molto tosta”.

Messaggio di Lippi – “Mi ha inviato un messaggio domenica durante la partita e mi ha scritto che mi stava guardando”.

Infortunati – “Viviani rientrerà in gruppo la prossima settimana. Gli altri invece e mi riferisco ai difensori resteranno fuori per diverse settimane. Forte non lo avremo per un paio di settimane”.

Schiattarella – “Forse è l’unico che in questa settimana si è allenato di più rispetto a tutti gli altri. La sua esperienza può servirci molto e stiamo cercando di far migliorare tutti quei calciatori che per motivi diversi stanno indietro sul piano fisico”.

Determinazione – “Deve essere la base per affrontare una partita, poi vengono gli aspetti tattici e tecnici”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.