1

Benevento, Caserta: “Chiedo scusa a tutti”

Deluso per la pesante sconfitta, il tecnico del Benevento Fabio Caserta ha raggiunto la sala stampa visibilmente arrabbiato. Ecco le sue dichiarazioni: “Perdere ci può stare, ma così non va bene. Nelle ultime due partite abbiamo buttato un lavoro di due mesi e non accetto la modalità con la quale è arrivata l’espulsione di Glik. Oggi bisogna chiedere scusa a tutti e non serve chiamarsi Benevento se non si dà tutto in campo. Il campionato di B è difficilissimo, ma forse non tutti l’hanno ancora capito. Bisogna adesso stare zitti, accettare le critiche e come allenatore sono il primo responsabile. Fino all’espulsione abbiamo fatto anche una discreta partita Il problema principale di questa squadra credo che sia mentale e alla prima difficoltà non riesce a riprendersi“.

Errori commessi –Non abbiamo dimostrato un minimo di determinazione e adesso dobbiamo farci tutti un esame di coscienza. Mi auguro che questa sconfitta sia anche salutare per noi e che ci faccia tornare con i piedi per terra. Oggi non c’è niente da salvare”.

Fallo di Glik – “Non l’ho rivisto, ma credo che l’arbitro abbia punito l’intenzione. Non so cosa gli sia passato per la testa e nelle ultime due partite ci siamo fatti male da soli”.

Condizione fisica – “Oggi non mi va di parlare della condizione, oggi abbiamo sbagliato completamente la partita e i giocatori freschi messi dall’inizio dovevano dare una mano. Non l’hanno fatto e la condizione fisica non deve essere un alibi”.

Confronto con il presidente – “Non è contento della prestazione, vuole vedere sempre una squadra cattiva e oggi non l’ha vista”.