Benevento, Carli: “È un momento difficile e sono qui a metterci la faccia”

Dopo la pesante sconfitta subita contro il Catania, a commentare il difficile momento del Benevento è stato il direttore tecnico Marcello Carli. Ecco le sue dichiarazioni: “Grazie a tutti per essere qui e sono venuto io perché è giusto che sia io a metterci la faccia. Sono quello che ha maggiori responsabilità e stiamo attraversando un momento molto delicato. Personalmente però non mollo e così non molla neanche la società. Questa sconfitta ci farà passare un brutto Natale”.

Posizione di Andreoletti – “Ho mille difetti, ma penso che la sincerità sia un mio pregio e anch’io sono sotto esame. Stiamo valutando la situazione e nelle prossime ore decideremo se cambiare la guida tecnica. Non sono qui a cercare alibi e a parlare dell’arbitro. Sono deluso più che dai calciatori soprattutto da me stesso e nelle ultime settimane abbiamo perso quella lucidità che avevamo prima”.

Atteggiamento dei calciatori – “Se abbiamo fatto stasera questo tipo di partita non è la colpa di un solo o due calciatori. Mi prendo questo momento negativo e insieme alla piazza dobbiamo voltare pagina”.

Momento negativo – “È un momento che non ci riusciamo a spiegare perché abbiamo una società forte, una piazza che ci fa lavorare serenamente e mi fa star male vedere tanta gente soffrire in questo modo. Dobbiamo trovare delle soluzioni a questa problematica che purtroppo va avanti da troppo tempo”.

Chiudere con il passato – “Odio gli alibi e dell’anno scorso non voglio parlare. La squadra in questo momento ha avuto una non reazione e sono convinto che possiamo dare una scossa a questa squadra”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.