Benevento – Cittadella 0-3: serata da incubo per gli stregoni. La truppa...

Benevento – Cittadella 0-3: serata da incubo per gli stregoni. La truppa di Venturato va in finale

Con le reti di Diaw, Panico e Moncini la truppa di Venturato ribalta il risultato dell'andata e conquista la finale. Gli stregoni escono dal campo tra i fischi assordanti dei propri tifosi

SHARE

Clamoroso al Vigorito! Il Benevento annulla il vantaggio acquisito nella gara d’andata e cade sotto i colpi del Cittadella che grazie alle reti di Diaw, Panico e Moncini conquista la finale per la serie A.

PRIMO TEMPO – Atmosfera degna della serie A al “Vigorito”, con la Curva Sud che accoglie i propri beniamini con una coreografia composta da cartoncini giallorossi raffiguranti la scritta “Lotta” e il tutto accompagnato da uno striscione “Per Noi” esposto sulla lunga ringhiera del settore. Gli stregoni provano subito a rendersi pericolosi dopo tre minuti, discesa di Maggio sulla destra e nessun giallorosso a due passi dalla porta riesce a toccare la sfera e a spingerla in rete. Al 6′ sempre Maggio dalla destra, il suo cross viene raccolto da Bandinelli che da buona posizione conclude sopra la traversa. All’8′ discesa di Letizia dalla sinistra e perfetto invito per Insigne che tira in porta e Paleari si rifugia in angolo. Al 13′ sempre Insigne ci prova dalla destra e come in precedenza il Cittadella si salva in corner. Al 23′ cross dalla sinistra di Letizia e Coda manca di pochissimo l’aggancio con la testa. Al 25′ tiro-cross dalla destra di Ghiringhelli e Montipò allontana il pericolo in angolo. Al 35′ Paleari si oppone alla conclusione a botta sicura di Ricci e sul capovolgimento di fronte Diaw approfitta di un’incertezza di Montipò e realizza il gol del vantaggio per il Cittadella. Al 41′ gli ospiti vanno anche vicinissimi al raddoppio, con il colpo di testa di Siega che si stampa sul palo. Al 44′ il “Vigorito” è gelato con Panico che dal limite dell’area trafigge Montipò e realizza il gol del 2-0. Con questo risultato il Cittadella è qualificato per la finale.

SECONDO TEMPO – L’inizio ripresa è un film ancora più horror per gli stregoni che all’8′ incassano anche il terzo gol e ad andare a segno è Moncini. Al 10′ gli ospiti con Diaw vanno vicini anche alla quarta rete e Montipò respinge la conclusione in angolo. Il Benevento è praticamente assente dal campo e servirebbero due gol per qualificarsi. Il quarto gol del “Citta” arriva al 24′ con capitan Iori, ma dopo un lungo ckeck al Var la rete viene annullata per fuorigioco. Al 38′ gli stregoni provano a reagire, Coda appoggia per Insigne e Paleari si rifugia in angolo. È l’unica azione degna di nota del Benevento, completamente annullato dal Cittadella che conquista la finale sbancando il “Vigorito”. Fischi assordanti al triplice fischio per gli stregoni e mister Bucchi è tra i più beccati dal pubblico sannita.

Tabellino 

Benevento (4-3-1-2): Montipò; Maggio, Volta, Caldirola, Letizia (20′ st Asencio); Tello, Viola, Bandinelli (10′ st Buonaiuto); Ricci (1′ st Improta); Insigne, Coda. A disp.: Gori, Del Pinto, Antei, Di Chiara, Tuia, Costa, Gyamfi, Crisetig, Vokic. All.: Cristian Bucchi

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli (35′ st Cancellotti), Adorni, Frare, Rizzo (30′ st Camigliano); Siega, Iori, Branca; Panico; Diaw, Moncini (20′ st Scappini). A disp.: Maniero L., Benedetti, Parodi, Schenetti, Drudi, Pasa, Maniero Lu., Bussaglia, Finotto. All.: Roberto Venturato

Arbitro: Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata
Assistenti: Oreste Muto della sezione di Torre Annunziata e Michele Lombardi della sezione di Brescia
IV ufficiale: Valerio Marini della sezione di Roma 1
V.A.R.: Marco Serra della sezione di Torino
A.V.A.R: Ivano Pezzuto della sezione di Lecce

Marcatori: 36′ pt Diaw, 44′ pt Panico, 8′ st Moncini

Note: terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Adorni (C), Panico (C), Branca (C), Paleari (C), Insigne (B), Diaw (C), Caldirola (B). Angoli: 10-3. Recupero: 0′ pt, 7′ st. Spettatori: 10699