Questo pomeriggio, al termine della seduta di rifinitura, mister Filippo Inzaghi ha presentato alla stampa il match di domani Benevento – Perugia. Ecco le sue dichiarazioni: “La sosta ci è servita per lavorare e adesso bisogna riattaccare subito la spina. Domani ci aspetta un bel banco di prova e il Perugia è una squadra che lotterà sino alla fine per andare in serie A. È un impegno molto duro, il Perugia è una squadra difficile da affrontare, ma la partita di domani possiamo farla nostra e abbiamo bisogno della vicinanza della nostra gente”.

Recuperi di Schiattarella e Sau – “Fatta eccezione per Maggio e Volta sono tutti convocati, Schiattarella è pronto e penso che possa essere della partita per almeno venti/trenti minuti. Sau sta bene e dovrò decidere se farlo partire dall’inizio. Domani mattina deciderò se schierarlo dall’inizio. Kragl e Hetemaj non mi preoccupano, ho una panchina comunque lunga che mi lascia tranquillo”.

Troppi elogi – “So benissimo come va questo mondo, non abbiamo fatto nulla, anche se ai ragazzi ho fatto i complimenti per come si allenano e per quel poco fatto finora. Dobbiamo avere la bava alla bocca su ogni pallone”.

Scelte in difesa – “Non ho ancora scelto chi dovrà giocare. Gyamfi e Tuia mi danno ampie garanzie e anche qui deciderò domani mattina. Entrambi meriterebbero di giocare dall’inizio”.

Attacco – “Sono molto contento del lavoro che fanno i nostri attaccanti e se abbiamo la miglior difesa è anche merito loro. Mi preoccuperei se non arrivassimo al tiro. Sono molto contento, inoltre, del fatto che sono andati a segno già otto elementi diversi”.

Vicario e Falzerano – “Sono due calciatori che in serie B fanno la differenza, li ritroverò molto volentieri. Falzerano lo prendemmo dal Bassano e con me ha fatto davvero grandi cose. Sarà bello riabbracciarli e sono due ragazzi a cui voglio molto bene”.

Insigne seconda punta – “Mi piace in quella posizione”.

La visita dei fan dalla Cina – “Mi ha fatto molto piacere, sono entrato nella loro vita ed è stata una bellissima sorpresa. Ho ricevuto da loro tantissimi regali e ci tengo a ringraziarli ancora una volta”.

Difesa a cinque – “È un’idea, questa squadra può giocare con qualsiasi modulo. Visto che c’era la sosta ho ritenuto giusto provare anche qualche altro modulo”