In questi giorni parlare di calcio risulta assai difficile e per questo motivo, dopo aver ricordato quelli che sono stati i numeri strepitosi del Benevento inanellati fino alla partita vinta contro il Pescara, focalizziamo l’attenzione sul principale assistman di Pippo Inzaghi. Al primo posto di questa speciale classifica c’è Oliver Kragl e il tedesco ben sette volte ha messo un proprio compagno nella condizione di far gol. L’ultimo in ordine di tempo a beneficiare di un suo passaggio decisivo è stato Caldirola, con il centrale difensivo che a Perugia, dagli sviluppi di una punizione calciata dal numero sette, ha realizzato il gol del momentaneo 1-0. Una rete simile a quella realizzata sempre da Caldirola a Venezia e anche in quella occasione la palla gli è stata fornita da Kragl e sempre su punizione.

Dagli sviluppi di un calcio piazzato Kragl ha fornito anche altri tre dei restanti cinque assist, con il tedesco che su punizione ha messo in condizione di far gol Coda contro la Juve Stabia e Tuia contro l’Ascoli. Per la testa del difensore di Civita Castellana, inoltre, ha disegnato da calcio d’angolo il pallone dell’1-0 nella gara contro l’Empoli dello scorso 3 novembre.

Sono risultati, invece, rispettivamente un passaggio e un cross vincenti quello a Coda nella gara contro la Cremonese e quello per la testa di Maggio nella trasferta di Cittadella. In termini di punti, quindi, l’ex Foggia con i suoi sette assist in altrettante gare ha contribuito alla conquista di ben diciannove dei sessantanove punti conquistati dalla Strega.

Gli assist di Kragl
Benevento – Cremonese 2-0 (assist a Coda per l’1-0)
Benevento – Empoli 2-0 (assist a Tuia per l’1-0)
Juve Stabia – Benevento 1-1 (assist a Coda per l’1-1)
Venezia – Benevento 0-2 (assist a Caldirola per lo 0-2)
Benevento – Ascoli 4-0 (assist a Tuia per l’1-0)
Cittadella – Benevento 1-2 (assist a Maggio per l’1-2)
Perugia – Benevento 1-2 (assist a Caldirola per lo 0-1)