1

Benevento, Lapadula e le precedenti triplette: una anche con l’Italia

Photo Alessandro Garofalo/LaPresse

Ci sono partite che difficilmente vengono dimenticate e quella di ieri del Benevento, soprattutto per la tripletta realizzata da Gianluca Lapadula e con il numero nove giallorosso che ha di fatto risolto una gara che stava prendendo tutt’altro andazzo, verrà ricordata con una certa cadenza anche nei prossimi anni. Realizzare, infatti, tre reti nella stessa partita, seppur si hanno notevoli qualità, resta un evento abbastanza raro e prima del rapido tris rifilato a Maniero, l’italo-peruviano ci era riuscito in altre due circostanze. Il precedente più lontano risale a quasi dieci anni fa (11 dicembre 2011), con l’attaccante che vestiva la maglia del San Marino e l’allora compagine titana militava nell’ex C2, chiamata Seconda Divisione nelle sue ultime sei edizioni. Quel giorno i biancazzurri si imposero in casa della Sambonifacese per 4-1 e così come ieri decisiva ai fini del largo successo fu la tripletta di Lapadula che terminò quel campionato con ventiquattro gol. Un numero elevato di marcature che permise ai titani di festeggiare la promozione in Prima Divisione al termine della stagione.

L’ex Lecce e Genoa di gol a grappoli ne realizzò anche nelle annate in cui indossò le maglie del Teramo e del Pescara, ma l’altra tripletta risale alla sua unica apparizione con la maglia dell’Italia. Il 31 maggio 2017, infatti, a Empoli l’allora nazionale azzurra guidata da Ventura giocò un’amichevole contro San Marino, in questo caso la rappresentativa nazionale del microstato e non la squadra di club, e l’attuale attaccante del Benevento contribuì con tre reti all’8-0 finale. Proprio la partita del “Castellani”, non trattandosi di gara ufficiale, ha permesso al “Bambino delle Ande” di coronare un sogno a distanza di qualche anno e dopo aver ottenuto la nazionalità peruviana, il 13 novembre dello scorso anno è arrivato l’esordio con “La Blanquirroja“.