Benevento-Latina 4-0: poker giallorosso e terzo posto blindato

Al “Ciro Vigorito” ultima gara della stagione regolare per il Benevento, con i giallorossi che ospitano il Latina e la troupe di Gaetano Auteri è chiamata a tornare alla vittoria dopo aver raccolto appena due punti nelle ultime quattro gare. Un andamento che ha avuto ripercussioni chiaramente sulla classifica e per la Strega c’è da difendere in queste ultime due partite di campionato il terzo posto, con Casertana e Taranto prime inseguitrici. Ai nerazzurri basterà, invece, un punto per avere la certezza aritmetica dei play off, ma l’obiettivo è il settimo posto per giocare la prima gara in casa e contare poi su due risultati su tre per accedere al turno successivo.

Le scelte – Rispetto alla gara contro l’Avellino, nell’undici iniziale giallorosso non ci sono l’infortunato Ciciretti e Perlingieri, con Ferrante e il rientrante Lanini in attacco, con Pinato nell’inedita posizione di esterno destro del tridente offensivo. Nessun cambio negli altri reparti, con Simonetti e Masciangelo confermati esterni di centrocampo e in difesa il trio Berra, Capellini, Pastina davanti a Paleari. Tra i laziali, invece, il peso dell’attacco è affidato a Mastroianni, con Mazzocco e D’Orazio a supporto del numero nove.

La gara – Al 3′ subito un pericolo per il Benevento: cross dalla sinistra di D’Orazio e colpo di testa di Paganini all’altezza del secondo palo, con Paleari che si rifugia in angolo. Al 6′ risponde il Benevento, con Talia che dalla destra serve al centro Lanini che cicca il pallone e sul quale si fionda Masciangelo che vede respingersi la conclusione che sarebbe andata in porta. Un minuto più tardi Ferrante recupera palla e avanza verso la porta con il suo tentativo che viene smorzato in angolo dalla retroguardia neroazzurra. Al 17′ primo cambio tra gli ospiti, con l’infortunato Mazzocco che viene sostituito da Del Sole. Quest’ultimo allo scoccare del 26′ e al termine di una corale azione degli ospiti conclude dalla destra e il suo tiro è respinto da Paleari. Al 31′ la Strega la sblocca e a gonfiare la rete sotto la Sud è Eric Lanini che beffa Guadagno con una perfetta punizione calciata dalla sinistra e a ridosso dell’area. Per l’attaccante piemontese settimo gol dal suo arrivo in giallorosso e la sua assenza si è fin troppo avvertita nelle ultime partite. Al 34′ cross dalla sinistra di Masciangelo e il tentativo di testa di Pinato è bloccato da Guadagno. Nel recupero, al 48′, si fa vedere il Latina, con Riccardi che sottrae la sfera a Nardi e la sua conclusione è bloccata in tuffo da Paleari.

Nella ripresa all’11’ secondo cambio tra gli ospiti e Del Sole, subentrato nel corso della prima frazione a Mazzocco lascia il posto a Capanni Dias. Al 12′ pericolo nell’area giallorossa in seguito a un calcio d’angolo dei pontini e la Strega si salva allontanando la sfera. Al 15′ Paganini raccoglie un cross dalla sinistra e il suo colpo di testa è bloccato da Paleari. Al 26′ D’Orazio raccoglie un errato disimpegno di Simonetti e la sua conclusione a giro viene deviata in angolo dalla difesa giallorossa. Al 30′ altro errore del Benevento, con Ferrante che si fa sottrarre ingenuamente il pallone e consente al Latina di avviare una ripartenza che viene smorzata in angolo dal tempestivo intervento di Nardi. Dal possibile pari ospite si passa al raddoppio giallorosso, con Masciangelo che serve in profondità Bolsius e l’olandese, subentrato una decina di minuti prima a Lanini, beffa Guadagno in uscita. Il portiere pontino, quattro minuti più tardi, non può nulla neanche sul colpo di testa di Ferrante che realizza il 3-0. L’attaccante ex Ternana raccoglie il perfetto calcio d’angolo battuto dal neoentrato Ciano e si prende l’abbraccio di tutta la squadra per un gol che gli mancava dalla gara contro il Monterosi del girone d’andata. Al 45′, in totale controllo del match, la Strega con Simonetti va anche vicinissima al quarto gol e il suo tiro è respinto in corner da Guadagno. Un minuto più tardi Vona atterra Ciano e per il direttore di gara non ci sono dubbi ad assegnare il calcio di rigore che realizza lo stesso Ciano per il definitivo 4-0. Con questo successo la Strega blinda il terzo posto e complice la sconfitta dell’Avellino a Taranto aggancia i lupi a quota sessantasei punti, ma i biancoverdi sono avanti per gli scontri diretti.

Tabellino
Benevento (3-4-3):
Paleari; Berra, Capellini, Pastina; Simonetti, Talia, Nardi, Masciangelo (35′ st Viscardi); Pinato (35′ st Ciano), Ferrante (43′ st Starita), Lanini (24′ st Bolsius). A disp.: Nunziante, Manfredini, Benedetti, Meccariello, Kubica, Marotta, Agazzi, Terranova, Carfora, Perlingieri. All.: Gaetano Auteri
Latina (3-4-2-1): Guadagno; Marino, Vona, De Santis; Paganini, Crecco, Riccardi, Ercolano; Mazzocco (17′ st Del Sole – 11′ st Capanni Dias), D’Orazio; Mastroianni. A disp.: Cardinali, Fasolino, Perseu, Cittadino, Fella, Sorrentino, Fabrizi, Scravaglieri, Di Renzo. All.: Gaetano Fontana
Arbitro: Eugenio Scarpa della sezione di Collegno
Assistenti: Stefano Franco della sezione di Padova e Francesco Romano della sezione di Isernia
IV Ufficiale: Guido Verrocchi della sezione di Sulmona

Marcatori: 31′ pt Lanini, 31′ st Bolsius, 35′ st Ferrante, 48′ st rig. Ciano

Note: terreno di gioco in ottime condizioni. Prima del fischio d’inizio osservato un minuto di raccoglimento in memoria del calciatore Mattia Giani, scomparso nei giorni scorsi. Ammoniti: Lanini (B), Berra (B), Capanni Dias (L), Paganini (L), D’Orazio (L). Angoli: 11-8. Recupero: 3′ pt, 3′ st. Spettatori: 2440, di cui 106 ospiti.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.