Benevento traina Stati Uniti d’Europa, i Mastella si prendono il capoluogo

Benevento e il Sannio trainano Stati Uniti d’Europa che però si assesta di poco al di sotto della soglia di sbarramento: i Mastella si prendono il capoluogo con Sandra che raccoglie 4.152 preferenze, subito dopo Matteo Renzi con 2.194 voti, per un consenso di lista pari al 24,36%. Primo partito a Benevento il Pd, che segue Sue al 19,24 e Antonio Decaro il più votato (1.639), a seguire Lucia Annunziata (901 voti). Sul gradino più basso del podio Fratelli d’Italia, che raccoglie il 16,12 mentre la premier Giorgia Meloni racimola 1792 preferenze. Vittorio Sgarbi terzo (122), di pochissimo alle spalle di Alberico Gambino (126). A seguire il Movimento 5 Stelle al 14,94 con Pasquale Tridico al top delle preferenze (522). Forza Italia raccoglie il 7%, a Fulvio Martusciello e Antonio Tajani rispettivamente 578 e 540 voti. Sotto c’è la Lega al 6,52, con Luigi Barone che s’intesta 662 preferenze. Secondo è Roberto Vannacci (283). Al 5,34 c’è Alleanza Verdi e Sinistra con il grosso delle preferenze ripartito dall’accoppiata Lucano-Borrelli. A ‘Pace Terra Dignità’ di Michele Santoro 539, con quest’ultimo che tocca le 213 preferenze. Male Azione: soltanto 400 i voti di lista, di cui 112 a Calenda.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.