Benevento – Palermo 1-2: siciliani cinici e il “Vigorito” è espugnato

Benevento – Palermo 1-2: siciliani cinici e il “Vigorito” è espugnato

Quinta sconfitta tra le mura amiche per la truppa di Bucchi, con l'ex Brignoli che in diverse circostanze è provvidenziale nel negare il gol agli stregoni

SHARE

Il big match tra il Benevento e il Palermo va ai siciliani che si impongono grazie alle reti di Nestorovski, sul finire del primo tempo, e dell’ex Puscas. A nulla è servita la rete di Asencio nel finale.

PRIMO TEMPO – All’8′ è del Palermo la prima occasione da rete della gara, conclusione dalla distanza di Jajalo e Montipò respinge il pericolo. Sulla ribattuta Haas di testa conclude sopra la traversa. Al 12′ perfetto lancio dalla lunga distanza di Viola che manda in affanno la retroguardia rosanero, Coda prova a concludere e Aleesami salva il Palermo. Al 14′ ripartenza del Benevento e conclusione dalla sinistra di Improta, con l’ex Brignoli che si rifugia in angolo. Dal corner calciato da Viola gli stregoni vanno vicini al gol prima con Coda e poi con Ricci che conclude sul fondo. Al 19′ conclusione dal limite di Ricci con Brignoli che blocca senza problemi. Un minuto più tardi ci prova anche Viola e il pallone termina di poco a lato della porta. Al 25′ chiusura perfetta di Caldirola su Moreo lanciato a rete e sciupa una ghiotta occasione per il Palermo. Al 31′ stregoni vicinissimi al vantaggio con Ricci che conclude di prima intenzione e colpisce la traversa. Al 35′ fa tutto Bandinelli, recupera palla a metà campo, si libera di due avversari e conclude tra le braccia di Brignoli. Al 36′ stregoni nuovamente dalle parti di Brignoli, Coda, dopo una grande ripartenza, vede respingersi la sfera dalla difesa rosanero, il pallone finisce sui piedi di Ricci che tira in porta e Brignoli allontana, con il Palermo che si salva anche in questo caso. Al 42′ azione dalla destra del Palermo, la palla da Jajalo arriva a Nestrorovski che supera Montipò e realizza il gol dell’1-0 per i rosanero.

SECONDO TEMPO – Al 17′ punizione dalla distanza di Coda e Brignoli si rifugia in angolo. La rete subita sul finire del primo tempo è stata finora una mazzata per gli stregoni e servirà ben altro per riprendere questa gara. Al 31′ mischia in area del Palermo, la palla finisce a Viola che tenta la conclusione dalla distanza e Brignoli si oppone con un pregevole intervento. L’estremo difensore rosanero si ripete al 35′, negando la gioia del pareggio a Buonaiuto. Dal possibile pareggio, al 2-0 per il Palermo è questione di secondi e al 37′ l’ex Puscas insacca sotto la Curva Sud. Non c’è gioia per gli stregoni neppure al 40′, con Brignoli che sulla linea riesce a bloccare il tiro di Maggio. Al 44′ Asencio a accorcia le distanze per gli stregoni, ma nonostante un recupero di cinque minuti gli stregoni non riescono a raggiungere il pareggio che per quanto visto stasera sarebbe stato più che meritato. Quella di questa sera è la quinta sconfitta al “Vigorito” per il Benevento e fallisce l’aggancio al terzo posto. I siciliani con questo successo salgono a quota cinquantasei punti.

Tabellino 

Benevento (4-3-1-2): Montipò: Maggio, Antei, Caldirola, Improta; Del Pinto (31′ st Insigne), Viola, Bandinelli; Ricci (17′ st Asencio); Armenteros (31′ st Buonaiuto), Coda. A disp.: Gori, Letizia, Di Chiara, Tello, Tuia, Volta, Gyamfi, Crisetig, Vokic. All.: Cristian Bucchi

Palermo (4-3-1-2): Brignoli; Salvi, Szyminski, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo, Haas (40′ st Pirrello); Falletti (34′ st Fiordilino); Nestorovski (33′ st Puscas), Moreo. A disp.: Pomini, Alastra, Rispoli, Accardi, Lo Faso, Trajkovski, Ingegneri, Mazzotta. All.: Roberto Stellone

Arbitro: Davide Ghersini della sezione di Genova
Assistenti: Christian Rossi della sezione di La Spezia e Michele Grossi della sezione di Frosinone
IV ufficiale: Antonio Di Martino della sezione di Teramo

Marcatori: 42′ pt Nestorovski (P), 37′ st Puscas (P), 44′ st Asencio (B)

Note: terreno di gioco in ottime condizioni. Ammoniti: Haas (P), Jajalo (P), Caldirola (B), Bandinelli (B), Rajkovic (P), Salvi (P), Asencio (B), Moreo (P). Espulso al 45′ st il direttore sportivo del Benevento, Pasquale Foggia, dalla panchina. Recupero: 1′ pt, 5′ st. Angoli: 8-4. Spettatori: 10861, di cui 8438 abbonati.