Benevento, il primato in classifica comincia ad avere radici lontane

Da diverse settimane a questa parte il Benevento ha un passo decisamente diverso rispetto alle restanti diciannove squadre del campionato di serie B e questo andamento monstre ha permesso alla truppa di Inzaghi di accumulare un vantaggio di ben nove lunghezze sulle attuali prime inseguitrici (Pordenone e Cittadella). Dal momento in cui la Strega ha conquistato in solitaria la vetta della classifica non l’ha più lasciata e salvo clamorosi colpi di scena, facciamo tutti i debiti scongiuri, resterà al comando per almeno altre tre giornate.

Dalla prima volta ad oggi sono trascorsi infatti oltre due mesi, con Viola e compagni che si sono ritrovati al primo posto dopo il successo in casa dello Spezia, di Tello il gol vittoria nel finale. Era la settima giornata e gli stregoni, al termine di quel turno di campionato, avevano quindici punti e uno in più rispetto al quartetto delle inseguitrici formato da Crotone, Empoli, Perugia e Salernitana.

Essendo arrivati alla quindicesima giornata sono quindi ben nove i turni consecutivi che il Benevento è al comando della classifica e il vantaggio rispetto a quel quartetto delle inseguitrici è notevolmente incrementato, con le quattro squadre staccate rispettivamente di dodici, tredici, undici e quindici punti.

Ai nove turni in cui gli stregoni sono in testa alla classifica bisogna aggiungere quello trascorso in condominio con la Virtus Entella, con le due squadre appaiate al primo posto al termine della quarta giornata.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.