Benevento, una nuova zavorra: complicato pensare alla Juve Stabia

A soli due giorni dal derby contro la Juve Stabia pensare alla complicata gara del “Menti” è diventato quasi impossibile in casa Benevento e a minare quella ritrovata serenità dopo la disastrosa passata stagione è stato il calcioscommesse. Nella mattinata di ieri, infatti e stando a quanto riferito da “Il Mattino”, la Guardia di Finanza ha effettuato una perquisizione nell’abitazione beneventana di Christian Pastina e al calciatore sarebbero stati sequestrati dei dispositivi digitali.

Nell’inchiesta, come noto, sarebbero coinvolti anche gli ex giallorossi Massimo Coda, Francesco Forte e Gaetano Letizia, con quest’ultimo ancora di proprietà del Benevento. Nel mirino sarebbero finite alcune gare della passata stagione, con la Strega retrocessa in serie C e categoria dalla quale in estate ha avviato un nuovo corso.

Una notizia che chiaramente ha destabilizzato sia la società giallorossa, delusa per quanto accaduto, che l’intero ambiente e tra i tifosi il pensiero è subito andato al 1° giugno 2011, quando il calcioscommesse e l’annesso arresto di Paoloni rappresentarono una tremenda mazzata a pochi giorni dal ritorno della semifinale playoff e proprio contro la Juve Stabia.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.