1

Benevento, sfatare il tabù Crotone è la tua missione

Sui tanti dispiaceri inflitti dal Crotone al Benevento nell’ultimo quarto di secolo già ci siamo soffermati abbastanza nella giornata di ieri e dato che non è nostra intenzione evocare spiacevoli ricordi a chi come noi ama i colori giallorossi, soffermiamo l’attenzione esclusivamente sulla partita di stasera. Allo “Scida” la truppa giallorossa e guidata in questa stagione dal calabrese doc Fabio Caserta è chiamata a dare continuità alla vittoria contro il Cosenza, ragion per cui è facile ipotizzare che ci saranno poche novità di formazione rispetto all’undici iniziale proposto sabato scorso. Una di essa riguarderà sicuramente il centrocampo, con Viviani, uscito affaticato cinque giorni fa, che si accomoderà in panchina e di conseguenza sarà Acampora a posizionarsi a fianco a Calò. Sarà regolarmente in campo Ionita e con il moldavo che si sistemerà sulla trequarti per poi arretrare il proprio raggio d’azione in caso di bisogno, con il conseguente passaggio dal 4-2-3-1 al 4-3-3.

L’altra novità potrebbe riguardare la fascia destra e Insigne, rimasto in panchina sabato scorso, appare in vantaggio su Brignola. Nessun dubbio, invece, per il ruolo di centrale dei tre alle spalle di Lapadula e tale zona di campo sarà occupata da Sau. Il tecnico giallorosso è intenzionato ad optare per la continuità anche in difesa e quindi a proteggere la porta difesa da Manfredini saranno Letizia, Glik, Barba e Foulon. Non è da escludere però, dopo due panchine consecutive, l’utilizzo di Vogliacco, con il duttile difensore che dalla sua avrà sicuramente una marcia in più e rappresentata dal fatto che stamattina è diventato papà. La sua compagna Virginia Mihajlovic ha dato, infatti, alla luce la piccola Violante e al coro degli auguri indirizzati alla giovane coppia si aggiungono anche quelli della redazione di Cronache del Sannio: “benvenuta Violante e auguri anche a nonno Sinisa”.

Benevento, la probabile formazione di stasera (4-2-3-1): Manfredini; Letizia, Glik, Barba, Foulon; Calò, Acampora; Insigne, Sau, Ionita; Lapadula. All.: Fabio Caserta