Benevento, Auteri: “Pronti a quest’altra battaglia”

Il tour de force che si spera possa concludersi il 9 giugno con l’epilogo del ritorno in serie B prosegue in casa Benevento e questo pomeriggio, alla vigilia della gara di domani sera contro la Torres, il tecnico Gaetano Auteri ha incontrato i giornalisti per la consueta conferenza pre-gara. Ecco le sue dichiarazioni: “La squadra complessivamente sta bene, dal punto di vista fisico abbiamo recuperato e avendo giocato soltanto due giorni fa non abbiamo fatto un lavoro molto intenso. Affronteremo una squadra molto simile a noi, con un tridente che dà pochi punti di riferimento”.

Formazione – “Sul piano delle scelte non ho ancora deciso nulla e non dovremo ragionare sull’ottica di una sola partita. La gara di domani non penso che deciderà chi passerà al turno successivo, affronteremo una squadra molto forte ma noi siamo pronti”.

Pressione – “Dobbiamo avvertirla stando equilibrati in campo e questo alzerà il tono agonistico”.

Condizione dei difensori – “Stanno tutti bene e ho tutti calciatori pronti. Terranova si è allenato con noi anche ieri e anche lui è un giocatore a disposizione”.

Torres – “Al di là dei numeri è davvero una squadra simile alla nostra e dovremo vincere i duelli individuali”.

Sorteggio fino alla finale – “Nel nostro tabellone ci sono Torres, Carrarese e Juventus che giocano bene a calcio. Dall’altra parte ci sono squadre più esperte e che fanno un calcio leggermente diverso alle altre tre”.

Gestione della gara – “La squadra è fatta di movimenti e in tanti modi ci si può attaccare e difendere. Non cambieremo il nostro atteggiamento e la nostra mentalità”.

Mentalità “Questo è un gruppo che si è allenato sempre al massimo e ora si ragiona nell’immediato presente dato che sono partite da dentro o fuori”.

Miglioramenti – “Dobbiamo ancora migliorare nella lettura delle situazioni e commettere meno errori. Fare delle volte qualche scelta più semplice”.

Scelte – “Conosco i miei calciatori e il mio gruppo. Ho in rosa atleti consolidati come Terranova e Simonetti e altri un po’ meno che dovranno risultare determinanti qualora dovessero subentrare in corso d’opera”.

Errori nei calci piazzati – “In occasione del gol della Triestina eravamo piazzati bene, poi però gli sviluppi della punizione ci hanno portato a subire gol”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.