Benevento, un dato si fa sempre più preoccupante e ha raggiunto la...

Benevento, un dato si fa sempre più preoccupante e ha raggiunto la doppia cifra

Con quello di Matos è salito a dieci il numero dei gol incassati dagli stregoni nel primo quarto d'ora della ripresa ed essi sono costati ben sei punti

SHARE

Tra le diverse note dolenti del Benevento di questa stagione quella delle reti subite è senza ombra di dubbio la più preoccupante e con la marcatura del veronese Matos è salito a venti il numero dei gol subiti finora dagli stregoni. Peggio di loro, quanto mancano quattro giornate al giro di boa, hanno fatto soltanto le ultime sei in classifica, fatta eccezione del Crotone che di gol ne ha incassati finora diciannove e quindi uno in meno rispetto alla truppa di Bucchi.

La rete di Matos, inoltre, essendo arrivata al sesto minuto della ripresa ha fatto riemergere un’altra grande problematica e non ancora risolta degli stregoni, vale a dire quella dei gol subiti nel primo quarto d’ora del secondo tempo. Con quello di domenica sera si è arrivati a dieci e quindi la metà dei gol subiti finora il Benevento l’ha incassati nel quarto d’ora di follia che purtroppo è solito regalare agli avversari. Questi dieci gol, per quelli che sono stati poi i risultati finali delle gare, sono costati ai giallorossi ben sei punti e con l’ultimo perso proprio domenica, in quanto se Matos non avesse segnato, non essendo arrivate altre reti in seguito a quella del brasiliano, la partita si sarebbe conclusa sullo 0-0. Gli stregoni quindi avrebbero conquistato un punto che avrebbe permesso, inoltre, di non essere scavalcati in classifica proprio dagli scaligeri che adesso li precedono di una lunghezza. Andando ad aggiungere gli altri cinque il Benevento avrebbe ventisei punti, gli stessi di Lecce e Pescara, ma ai salentini andrebbe tolto un punto e agli abruzzesi due, in quanto ottenuti grazie al quarto d’ora di pura follia degli stregoni.

Dei dieci gol subiti nel primo quarto d’ora del secondo tempo soltanto tre sono stati ininfluenti alfine del risultato finale e sono quello di Geijo del Venezia per il momentaneo 1-2, quello di Migliore della Cremonese e la seconda marcatura di Okereke in Spezia – Benevento, con il nigeriano che a inizio ripresa della gara persa dagli stregoni al “Picco” ha fissato il punteggio sul 3-1.

Il cammino del Benevento con le reti subite nel primo quarto d’ora della ripresa e i punti persi 
Benevento – Lecce 3-3 (2 gol e 2 punti)
Venezia – Benevento 2-3 (1 gol)
Benevento – Salernitana 4-0
Cittadella – Benevento 0-1
Benevento – Foggia 1-3 (2 gol e 1 punto)
Pescara – Benevento 2-1 (1 gol e 1 punto)
Benevento – Livorno 1-0
Benevento – Cremonese 2-1 (1 gol)
Benevento – Ascoli 1-2 (1 gol e 1 punto)
Carpi – Benevento 2-2
Benevento – Perugia 2-1
Palermo – Benevento 0-0
Benevento – Hellas Verona 0-1 (1 gol e 1 punto)